danna zanzaraservizio di GABRIELE SCARPA

"Ancora una volta la giustizia lumaca trova riparo nell'istituto della carcerazione preventiva".  Lo dice, in una nota, il senatore Vincenzo D'Anna, membro del gruppo ALA (Alleanza Liberalpopolare-Autonomie), che poi così prosegue: "sono stato, all'epoca della comune militanza in Forza Italia, fortemente critico nei confronti del senatore Domenico De Siano allorquando, inaudita altera parte, fu designato alla carica di coordinatore regionale del partito.

Nicola Caputo europarlamentare Pd“L'11 gennaio 2016 ho votato in commissione AGRI contro la decisione di facilitare l’export di 35mila tonnellate di olio d’oliva l’anno come misura temporanea fino al 2017. La proposta della Commissione europea, così come inizialmente presentata, rappresentava un grave danno per l’olivicoltura italiana e del sud Europa. Ecco perché mi sono battuto in commissione AGRI per la sua modifica (non essendo stato possibile rigettarla integralmente), presentando emendamenti destinati a creare meccanismi di protezione del mercato dell’olio di oliva europeo per tutelare i nostri imprenditori”.

antonello giacomelliLa riforma Rai continua ad alimentare la polemica mentre resta alto lo scontro tra maggioranza e opposizione. Sul canone radiotelevisivo si registrano forti tensioni dopo che è scattato l'allarme per la segnalazione di alcune truffe ai danni di ignari cittadini che hanno ricevuto la visita di falsi impiegati Enel che chiedevano il versamento in contanti di 60 euro e informavano che le restanti 20 euro avrebbero dovuto pagarli con la prima bolletta utile, quella di luglio.

Disoccupazione: dicembre 2015 ha mostrato una lieve battuta d’arresto (+0,1%, 21mila disoccupati in più) nel trend annuale di riduzione del numero delle persone senza il posto di lavoro, attestata a un punto pieno percentuale (circa un quarto di milione di disoccupati in meno rispetto a dicembre 2014). Sono 109mila i nuovi occupati in un anno. Istat, fotografia dicembre. Il tasso di disoccupazione a dicembre 2015 risale, attestandosi all’11,4% dall’11,3% di novembre. Lo rileva l’Istat, nei dati provvisori sul mercato del lavoro a dicembre 2015, sottolineando che rispetto a dicembre 2014 si registra comunque un calo di 0,9 punti percentuali. Le persone in cerca di occupazione sono 2.898.000, in aumento di 18.000 unità su novembre (+0,6%) e in calo di 254.000 unità su dicembre 2014 (-8,1%). Gli occupati a dicembre calano di 21.000 unità rispetto a novembre 2015 (-0,1%) attestandosi a quota 22.470.000. Rispetto a dicembre 2014 si registrano 109.000 occupati in più (+0,5%). L’Istat segnala che il dato di dicembre risente del calo dei lavoratori indipendenti (-54.000) compensato solo in parte dall’aumento dei dipendenti, in particolare permanenti (+31.000). Il tasso di occupazione (56,4%) rimane invariato rispetto a novembre. L’Istat spiega che a dicembre il tasso di disoccupazione risulta pari all’11,42% arrotondato all’11,4% mentre quello comunicato a novembre all’11,3% è stato rivisto all’11,3501 e quindi arrotondato nelle serie storiche all’11,4%. La differenza è comunque segnalata come un aumento di 0,1 punti. Gli occupati complessivi (22.470.000) sono aumentati di 109.000 unità rispetto a dicembre 2014 (+0,5%) grazie soprattutto alla crescita degli occupati dipendenti (+247.000 pari a un +1,5%) e tra questi dei lavoratori ‘permanenti (+135.000 pari a un +0,9%) mentre gli occupati a termine aumentano di 113.000 unità (+4,9%). I lavoratori indipendenti (5.397.000) diminuiscono di 54.000 unità su novembre (-1%) e di 138.000 (-2,5%) su dicembre 2014. A dicembre il tasso di disoccupazione maschile è pari all’11,1% (+0,2 punti su novembre, -0,4 su dicembre 2014) mentre quello femminile scende all’11,8% (-0,1 punti su novembre, -1,7 punti su dicembre 2014). Il tasso di inattività complessivo tra i 15 e i 64 anni a dicembre è al 36,2%, invariato su novembre e in aumento di 0,1 punti su dicembre 2014. Per le donne il tasso di inattività è al 46,6%, in aumento di 0,1 punti su novembre e in calo di un punto percentuale su dicembre 2014. 

"Al termine della riunione congiunta dei deputati e dei senatori aderenti al gruppo ALA si è determinato di votare favorevolmente per la costituzionalità della legge riguardanti le Unioni Civili e per l'approvazione della stessa assumendo, al momento, la riserva per una più compiuta valutazione dell'aspetto riguardante le modalità di adozione per le coppie omosessuali, ovvero una intellegibile formulazione dell'articolo 5 del ddl Cirinnà". Così, in una nota, il senatore Vincenzo D'Anna, portavoce del gruppo ALA (Alleanza Liberalpopolare-Autonomie).

Nasce oggi, ufficialmente, l’Associazione Civico97. Un progetto realizzato da un gruppo di persone checondivide l’idea di promuovere e sviluppare un impegno civico concreto sul tema della trasparenza, della corruzione e dei beni confiscati. Nasce a Palermo, ma risiederà ovunque ci sia qualcuno pronto a mettersi in gioco. Risiederà idealmente, invece, al civico numero 97 della Costituzione Italiana, che stabilisce il principio di imparzialità e buon andamento dei pubblici uffici, affinché sia garantito a tutti un altro principio, forse il più bello, quello d’uguaglianza. Fare Rete con i cittadini e le altre realtà associative sarà una delle priorità di Civico97, perché la battaglia fondamentale contro l’illegalità diffusa, si può vincere solo mettendo insieme le forze, puntando al cambiamento culturale. Se vogliamo un futuro migliore, dobbiamo gettare oggi i semi. Civico97 si propone quindi un fine ambizioso, ma non impossibile, che intende perseguire attraversoattività di monitoraggio civico, sensibilizzazione nelle scuole e promozione di iniziative culturali.

Venerdì 19 febbraio 2016, a Roma, lo scrittore Raffaele Lauro terrà agli studenti del Liceo Classico Statale “Giulio Cesare”, presso la sede di Corso Trieste, 48, alle ore 11.00, una conversazione-dibattito sul tema: “La piaga sociale del gioco d’azzardo, una minaccia per le famiglie e per le giovani generazioni. Le gravi responsabilità della politica”. Lauro, già commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura (Governo Prodi, 2006-2008), nel corso del suo mandato parlamentare della XVI legislatura (2008-2013), ha combattuto, nell’aula del Senato, nelle commissioni parlamentari e, in particolare, nella commissione antimafia, una durissima battaglia contro la dilagante tragedia sociale del gioco d’azzardo e per una regolamentazione severa del settore, con particolare riferimento alla tutela dei giovani e alla cura dei giocatori patologici. In questo settore criminogeno, inquinato dalla criminalità organizzata, sono coinvolti 16 milioni di italiani, dei quali, circa 1 milione, sono giovanissimi, tra i 10 e i 17 anni. Senza contare il settore del gioco d’azzardo clandestino, dominato direttamente dalla criminalità organizzata, in particolare dalla ‘ndrangheta. La battaglia di Lauro è stata documentata, l’anno scorso, dal film “Vivere alla grande”, del regista pugliese, Fabio Leli, presentato al Film Festival Locarno 2015. “L’invito degli studenti di uno dei più prestigiosi licei italiani rappresenta un segnale positivo di presa di coscienza su questa drammatica emergenza, ignorata colpevolmente dai media e sottaciuta, altrettanto colpevolmente, dai governi e dai parlamenti, che si sono succeduti, negli ultimi quindici anni, in un crescendo di decisioni scellerate. L’Italia ha, oggi, rispetto all’Europa e al mondo, un tristissimo e sconvolgente primato, che sta flagellando le famiglie meno abbienti e ampliando l’area della povertà, con seri rischi di disgregazione sociale”.

POMODORI MAROCCOservizio di NICOLA DE IESO

I prodotti base della dieta mediterranea Made in Italy sotto attacco con le importazioni di pomodoro dal Marocco in Europa che sono raddoppiate a gennaio rispetto allo stesso mese dello scorso anno superando i contingenti di importazione fissati dall’accordo tra Unione Europea e Marocco.

pensionati ritirano alla 242917servizio di ITALO RAIMONDI

La chiamano generazione Millenials, perché nata a cavallo del Millennio, ma si dovrebbe chiamare generazione Mille (euro) la cifra media di reddito sulla quale calibreranno gran parte della loro vita. Questo il destino dei giovani secondo la narrazione di uno studio Censis incrociato con il libro di Giuseppe Guttadauro «La pensione dei liberi professionisti. Quale futuro?».

LUIGI GALLO"In attesa del bando per il concorso scuola 2016 che tarda ad arrivare, Renzi deve ancora spiegarci sulla base di quale criterio verranno assunti 63712 docenti per il triennio 2016-2018. E' un numero assolutamente insufficiente, con gli studenti che saranno costretti continuamente a cambiare prof. La quantità di insegnanti da assumere, infatti, è stata individuata a seguito di una nota firmata dal MIUR di cui non vi è traccia telematica.

Nave Aliseo della Marina Militare, inserita nel dispositivo aereonavale Mare Sicuro per la sicurezza delle acque del Mediterraneo centrale, ha soccorso 290 migranti da tre gommoni alla deriva al largo delle coste libiche. Il terzo intervento di “Search and Rescue” (SaR), ancora in corso, ha visto l’equipaggio di nave Aliseo salvare 74 migranti da un gommone in affondamento, recuperando 6 salme. L’elicottero di nave Margottini continua la ricerca di eventuali dispersi.