Torino: da lunedì sospesi tutti i mercati all'aperto - Telecity ...di GIOVANNA DI TROIA

La tanto attesa riapertura di mercati e mercatini di generi alimentari è finalmente avvenuta, ma la Regione Campania ha varato delle linee guide da rispettare, in primis le misure igienico-sanitarie presenti nell’Ordinanza n.45 dell’otto maggio e nel rispetto delle “Linee guida sulle misure di sicurezza per la riapertura dei mercati di generi alimentari”.

L’area mercatale deve garantire accessi regolamentati e scaglionati in base agli spazi, e la vigilanza degli accessi, differenziando possibilmente la zona di entrata da quella di uscita. L’utilizzo di mascherine e di guanti sono d’obbligo come il distanziamento interpersonale. Gli espositori di alimenti, tranne che per quanto riguarda l’ortofrutta, devono essere dotati di barriere tipo in plexiglass e devono essere disponibili sistemi per la disinfezione delle mani, soprattutto accanto ai sistemi di pagamento. “Anche a Monteforte domenica mattina è tornato il mercatino dei prodotti a chilometro zero che riunisce i piccoli imprenditori agricoli, maestri caseari e salumieri. Ma la riapertura è avvenuta senza gli adeguati servizi igienici e senza il rispetto delle linee guide che sono state adottate dal Presidente della Regione Campania” afferma Luigi Gaudiosi, Presidente di AssoApi. Continua poi Gaudiosi: “L’emergenza sanitaria ha creato una crisi economica e ha danneggiato i piccoli produttori agricoli ed i commercianti. Il consigliere del Comune di Monteforte, Piercarmine Lombardi, ha attivato il mercatino a Km zero senza le misure igienico-sanitarie… non è capace di fare neanche l’amministratore di condominio. Vengano rispettati l’esenzione della TOSAP per il periodo di sospensione dell’attività in base alle indicazioni del Governo, e la riduzione, in base ai Comuni, del TARSUG per gli operatori del mercato settimanale, del TARI per i concessionari dei settori alimentari, non alimentari e dei produttori agricoli dei mercati in sede fissa. Sono le ASL che devono avere il pieno controllo su tutti i mercati e mercatini della provincia, applicando sempre le stesse misure.”