Web tax europea? Possibile soltanto con più federalismo. Scrive ...

Si chiama "Più Campania in Europa", la lista che Più Europa, partito guidato da Emma Bonino e Benedetto Della Vedova (già Sottosegretario agli esteri, Governi Renzi e Gentiloni), presenta alle elezioni regionali in Campania il prossimo 20 e 21 settembre.

"Una lista europeista, liberale,ambientalista e riformatrice che - spiega il vicesegretario nazionale Piercamillo Falasca - avrà il compito di portare un messaggio di innovazione, libertà e trasparenza laddove più serve, nella più grande regione del Sud”. Più Campania in Europa è una delle liste che comporranno la coalizione a sostegno del presidente Vincenzo De Luca: “Il governatore campano - prosegue Falasca - ha saputo affrontare con forza e determinazione l’emergenza coronavirus e ha individuato con tempestività misure socio economiche, vedasi il Piano di circa un miliardo di euro, per contrastare la crisi economica". 
Per quanto riguarda la composizione della Lista "Più Campania in Europa", Falasca annuncia di aver inviato la nota di accompagnamento al presidente Vincenzo De Luca per chiedere l’apparentamento alla coalizione. A guidare la lista nelle diverse circoscrizioni (Napoli, Salerno, Caserta, Avellino e Benevento) non ci saranno "consiglieri regionali uscenti", ma "esponenti della società civile, dell’accademia e delle amministrazioni locali".
A comporre la lista a Napoli saranno tra gli altri l’avvocato penalista Carolina Persico, il tributarista e docente universitario Eduardo Piccirilli, il consigliere comunale di Napoli Fulvio Frezza, l’imprenditore palmese Enzo Peluso, la consulente Angela Giugliano di San Gennaro Vesuviano; Francesco Somma, giovane medico di Pimonte; l’avvocato Massimo Coppin, coordinatore del gruppo Più Europa Napoli, Michele Langella, consigliere comunale di Torre del Greco. 
A Salerno, l’avvocato matrimonialista Stefania De Martino, l’insegnante Francesco Iandiorio (già candidato alla Camera nel 2018) e l’imprenditrice Alessandra Vicinanza. Ad Avellino, il consigliere comunale di Aiello del Sabato Manlio Lomazzo e l’avvocato Angelo Di Pietro. A Caserta, il medico Silvio Aiello, tra i leader nazionali della protesta per i pochi fondi per le specializzazioni mediche, e i rappresentanti del PLI Pasquale Capaldo e Angela Palma Esposito.