Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 231

TERESA MANZO Archivi - TVOGGI Salerno

“Il Contratto Istituzionale di Sviluppo, strumento già utilizzato fin dal Governo Conte, ha rappresentato un’importante opportunità per tutte le zone in cui è stato utilizzato e il nuovo CIS Pompei, predisposto dall'attuale Governo, è un’occasione altrettanto importante per il rilancio di Castellammare, del suo Porto e per i comuni circostanti.

Dall’inizio del mio mandato, ho sempre seguito da vicino queste tematiche e, nei mesi scorsi, ho avviato un fitto e costante confronto con l’autorità portuale e con il Ministero per il Sud, un’interlocuzione che non si è mai interrotta e, oggi, registro con soddisfazione che il CIS Pompei consentirà la realizzazione di progetti, nuovi o rivisitati, che daranno uno slancio all'intera area stabiese. Questa importante chance di rilancio si affianca ai fondi già messi a disposizione da Fincantieri e dal CIPE per la messa in sicurezza dell’intera area portuale di Castellammare, incluso lo spazio destinato al Cantiere Navale”. E’ quanto dichiarato dalla deputata del M5S Teresa Manzo che, in merito alla notizia del nuovo CIS Pompei, aggiunge: “Le opportunità che si apriranno grazie al CIS per i nostri territori sono enormi ed è necessario riuscire a sfruttarle al meglio. In tal senso - continua Manzo -  va sottolineato come questa iniziativa ci consentirà di guardare anche allo sviluppo della linea ferroviaria metropolitana che dai Campi Flegrei collega Torre Annunziata e Castellammare, e al ripristino della tratta Gragnano/Castellammare che attualmente è sospesa. Il ripristino della tratta - progetto che sto seguendo da tempo e che è tutt’ora al centro di un’interlocuzione che ho avviato sia con RFI sia con la Regione Campania - oltre a restituire un prezioso servizio ai cittadini va inteso anche in chiave turistica, poiché aiuterebbe a risolvere il problema dell’assenza di collegamenti con l'area archeologica stabiese e con i siti di interesse storico e artistico della zona dei Monti Lattari". “Mesi fa avevo informato il Comune di Castellammare della grande opportunità rappresentata dal CIS e dai fondi CIPE. Mi auguro - conclude Teresa Manzo - che con la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, ciascuno secondo le proprie prerogative e competenze, si riesca a sfruttare al meglio questa nuova opportunità garantita dal Governo, al fine di favorire lo sviluppo dei nostri territori”.

 

Autenticati