Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 734

Varlese Mare Napoli

Oggi (martedì 21 maggio 2019, ore 20, via Alessandro Manzoni 83-85, Napoli), il Maestro pizzaiolo Vincenzo Varlese festeggerà i suoi primi quarant'anni di amore per la pizza.

Poco meno di mezzo secolo, trascorso a studiare, crescere, perfezionare una tecnica che ne hanno fatto una delle eccellenze del territorio. Il suo segreto? La scelta di materie prime di altissima qualità, selezionate personalmente attraverso una filiera di produttori di fiducia; l'utilizzo di forni che coniugano artigianalità e tecnologia all'avanguardia; l'uso d’impasti a base di farine di tipo 1, al posto delle classiche 00, per offrire ai clienti, anche a quelli più esigenti, un prodotto salutare e digeribile. Non una semplice pizza, ma un piatto di qualità, dietro il quale si nascondono anni di ricerca e sperimentazione. Il Maestro Vincenzo Varlese ha sviluppato una forte passione per la cucina fin da giovanissimo. Dopo il diploma alberghiero ha mosso i primi passi nel mondo della gastronomia lavorando in cucine di prestigio tra Milano, Tenerife e Colonia. Compie i suoi studi presso la scuola dell'Associazione delle Pizzerie Italiane (API) a Roma, dove sarà anche istruttore. Ha aperto diversi locali in Italia (a Milano, Pavia e Salerno) e cura l'apertura di molti altri. Attraverso l'organizzazione di eventi ha seguito anche il lancio di una catena di pizzerie in Brasile. Ha partecipato a molti campionati nazionali e internazionali collezionando una serie di successi. La sua storia si caratterizza anche per un forte impegno nel sociale. Tra le sue specialità come non citare la “Pizza regale”, con scaglie d’oro, aragosta, insalata e altri ingredienti pregiati. Il suo valore era equivalente a mille euro e il ricavato è stato devoluto in beneficenza. Nel 2016 è stato pubblicato il libro “Una pizza per la vita”, a cura di Annalisa Santamaria, i cui proventi saranno impiegati per la realizzazione di un progetto a favore dei giovani senza lavoro. Nel corso della serata, nella quale si alterneranno musica d'autore e buona tavola, il Maestro Varlese presenterà al pubblico la sua nuova immagine grafica e svelerà tutta la verità sulla pizza, illustrando tecniche di lavorazione e metodi di cottura per ottenere un prodotto di eccellenza.

Autenticati