Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 818

SORRENTO (24 OTTOBRE 2020). INTERVISTA E INTERVENTO DELLO SCRITTORE  RAFFAELE LAURO, SEGRETARIO GENERALE DI UNIMPRESA, AL SIMPOSIO "AMBIENTE,  CULTURA E TURISMO SOSTENIBILE", ORGANIZZATO PER IL XXV DEL PREMIO "PENISOLA  SORRENTINA", CON LA

«Mentre il Paese langue, squassato da una crisi sanitaria ed economica senza precedenti, il degrado politico- istituzionale sta precipitando ad un livello di non ritorno.

Il governo Conte-Ciampolino (ministro dell'Agricoltura) è l'emblema di questa indegnità e di questa mancanza di rispetto delle regole democratiche. Lo strumentale spacchettamento dei ministeri per "acquistare" adesioni, a supporto di una maggioranza allo sbando, sarebbe l'ultimo atto della corruttela politica in atto da giorni e della crisi del nostro sistema democratico. Il Partito democratico sta tradendo tutta la sua storia politica, al guinzaglio dei Cinquestelle, che non possono vantare alcuna storia, ma soltanto una cronaca di falsi valori, peraltro rinnegati nell'esercizio del potere». Lo dichiara il segretario generale di Unimpresa, Raffaele Lauro. 

Autenticati