Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 232

Una gioia creativa", il lavoro nel XXI secolo secondo Domenico De Masi -  piacenzasera.it

La rassegna letteraria “Amalfi d’Autore. Incontri letterari”, promossa dal Comune di Amalfi in collaborazione con la Delia Agenzia Letteraria, prosegue venerdì 5 agosto, alle ore 21.00, in Largo Duca Piccolomini, con Domenico De Masi, autore de “La Felicità Negata” (Einaudi).

L’evento è incluso nel più ampio programma di eventi estivi Amalfi Summer Fest, organizzato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniele Milano. “Siamo molto entusiasti di ospitare ad Amalfi il Professore Domenico De Masi. Sarà un’occasione importante per discutere di un tema complesso, dibattuto per secoli da pensatori e filosofi, ovvero ‘la ricerca della felicità’ – sottolinea l’assessore alla Cultura, Enza Cobalto – Un’analisi della condizione dell’individuo e della società, ma soprattutto un saggio sulla concezione ambivalente di progresso, che produce benessere e iniquità. La rassegna Amalfi d’Autore vuole aprire spaccati di riflessione sulla contemporaneità, con il coinvolgimento del pubblico in un dialogo attivo e costruttivo, che possa delineare nuovi orizzonti di senso”. “Non c’è progresso senza felicità e non ci può essere felicità in un mondo segnato dalla distribuzione iniqua della ricchezza, del lavoro, del potere, del sapere, delle opportunità e delle tutele – scrive De Masi - Questa inumana disuguaglianza non avviene a caso ma è lo scopo intenzionale e l’esito raggiunto di una politica economica che ha come base l’egoismo, come metodo la concorrenza e come obiettivo l’infelicità”. Domenico De Masi analizza qui due concezioni opposte dell'individuo, della società, dell'economia, la cui contesa verte proprio sul ruolo, il valore e l'organizzazione della vita attiva nelle sue espressioni del lavoro e dell'ozio. Da un lato la concezione della Scuola sociologica e marxista di Francoforte; dall'altro quella della Scuola economica e neoliberista di Vienna. Purtroppo ha vinto la seconda, grande nemica della felicità. A moderare l’incontro sarà presente il giornalista Alfonso Sarno. Domenico De Masi è professore emerito di Sociologia del lavoro all’Università «La Sapienza» di Roma dove è stato preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione. Svolge attività di consulenza per organizzazioni pubbliche e private. Conferenziere internazionale e saggista, è autore di numerose pubblicazioni riguardanti soprattutto la società postindustriale, la sociologia del lavoro e la creatività. Per Einaudi ha pubblicato Il lavoro nel XXI secolo (2018) e Roma 2030 (2019). La rassegna prosegue martedì 9 agosto, alle ore 21.00, in Largo Duca Piccolomini - Amalfi, Totò Cascio, il bambino protagonista di Nuovo Cinema Paradiso, l’indimenticabile capolavoro di Giuseppe Tornatore, autore di “La gloria e la prova. Il mio nuovo cinema paradiso 2.0” (Baldini+Castoldi). 

PS. Per chi desidera raggiungere Amalfi attraverso le vie del mare, si segnala che è attivo il traghetto serale Travelmar che parte da Amalfi alle ore 23.10 e arriva a Salerno, in Piazza della Concordia alle ore 23.58. Per maggiori info contattare il call center Travelmar al recapito telefonico 089 872950.

Autenticati