Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 213

Vanvitelli Orienta - Architettura e Disegno Industriale

Il Comune di Aversa e l’Università della Campania ripensano lo spazio della scuola nel quadro delle attrezzature pubbliche di servizio alla città.

La presentazione di un lavoro di ricerca progettuale sull’edilizia scolastica di Aversa, condotto sulla scorta di un accordo di collaborazione scientifica tra l’Amministrazione Comunale e il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università, nell’ambito di un Programma di Ricerca di Interesse Nazionale che coinvolge sei sedi (Iuav di Venezia, Politecnico di Milano, Università della Campania, Università di Sassari, Università Politecnica delle Marche, Istituto Indire), è l’occasione per ribadire il percorso virtuoso di cooperazione tra le due Istituzioni e discutere sul futuro degli edifici scolastici di proprietà comunale in relazione ai piani e ai programmi di riqualificazione della città.

Un dibattito pubblico e una mostra sono il luogo di un confronto tra istituzioni, associazioni e cittadinanza su strategie e progetti per il territorio comunale a partire dalla riqualificazione della dotazione pubblica di edifici per la scuola. Un patrimonio di progetti prodotti dall’Università, in dialogo con il Comune, è il punto di partenza per ripensare lo spazio della scuola in relazione alla città: piccoli interventi trasformano con poco gli edifici esistenti adeguandoli alle nuove esigenze didattiche ma soprattutto alle nuove domande di spazio collettivo della società.

Un quaderno, consegnato all’Amministrazione, raccoglie esercizi di riprogettazione delle scuole comunali che dimostrano le possibilità di trasformazione. Una mostra itinerante, inaugurata negli spazi della città, presenta i progetti alla cittadinanza aprendoli alla discussione pubblica.

Correggere gli edifici esistenti, ma anche correggere i progetti con la partecipazione collettiva è l’obiettivo di un’operazione progettuale centrata su Aversa e rivolta al dibattito politico nazionale. In un momento nel quale la riprogettazione dello spazio della scuola è al centro dell’agenda politica nazionale, Aversa si candida ad essere esempio di progetti e processi di trasformazione partecipati e innovativi.

L’evento si fa portatore di un nuovo sguardo dell’Amministrazione alle sue dotazioni di attrezzature pubbliche, che interpreta le scuole esistenti come motori di processi più ampi di rigenerazione urbana.


Autenticati