Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 184

Qualità dell'aria, continua il monitoraggio

A seguito della proposta progettuale presentata dal Comune di Santa Maria a Vico alla provincia di Caserta in risposta allo stanziamento di contributi per gli interventi di miglioramento ambientale, sono stati approvati i finanziamenti, dal valore di 35.000 euro, per l’installazione dei dispositivi di monitoraggio della qualità dell’aria nella nostra cittadina.

Questi strumenti serviranno ad installare apparecchi per misurare i valori degli inquinanti atmosferici per poterli confrontare con i riferimenti normativi, al fine di monitorare con regolarità l’aria e tutelare la salute dei cittadini. Le centraline di monitoraggio saranno posizionate in 10 postazioni differenti, di cui 6 nell’arteria principale e 4 dislocate nelle zone periferiche di SMAV per valutare il livello di inquinamento anche a seconda della presenza o assenza di vegetazione. “La qualità dell’aria è un fattore molto importante per il benessere dei cittadini e la protezione dell’ambiente. L’obiettivo dell’istallazione dei dispositivi di monitoraggio è, dunque, quello di tenere sempre sotto controllo i livelli di inquinamento atmosferico, individuando eventuali anomalie e per poter intraprendere delle azioni tempestive proteggendo la nostra salute” - ha dichiarato l’Assessore delegato Anna Cioffi. Il Sindaco Andre Pirozzi ha poi aggiunto: “Questo è un progetto fortemente voluto dall’intera Amministrazione Comunale, siamo, infatti, consapevoli di quanto sia importante, soprattutto in questo periodo di grandi cambiamenti climatici, monitorare l’ambiente circostante, valutando i cambiamenti che potrebbero impattare sulla salute umana. Con l’istallazione delle centraline potremmo agire prontamente nel caso i valori non fossero a norma, tutelando l’ambiente e il benessere dei cittadini.”

Autenticati