Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 195

Nomine Filippelli e Casucci, gli auguri di Lucio Rubano | NTR24.TV - News  su cronaca, politica, economia, sport, cultura nel Sannio

Ottavo nella graduatoria di merito sulle 89 proposte progettuali ammissibili, è stato ammesso a finanziamento regionale il progetto intercomunale “Buongiorno Ceramica: i colori della Campania tra Terre e Mare”, congiunto e sinergico tra 5 delle 7 Città della Ceramica campane. Proposto dal Comune di Cerreto Sannita nello scorso mese di settembre, il progetto ha visto la partecipazione dei Comuni di Ariano Irpino (comune capofila), Cava dei Tirreni, San Lorenzello e Vietri sul Mare.

Calitri e Napoli non poterono aderire, la prima perchè già concorreva con una proposta propria diversa, mentre Napoli partecipava con un progetto dedicato ai capoluoghi di provincia. Il finanziamento rientra nel POC CAMPANIA 2014/2020 – Linea Strategica “Rigenerazione Urbana, Politiche per il Turismo e Cultura”, nell’ambito del Programma Unitario di Percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale e internazionale.

Il progetto rappresenta la primissima esperienza di azione unitaria congiunta tra Città della Ceramica della Campania nella creazione di un Sistema Integrato di Valorizzazione delle produzioni ceramiche artigianali-artistico-tradizionali del territorio. “Un successo senza precedenti, un grande risultato – afferma Lucio Rubano, vice presidente dell’AiCC e delegato per il Comune di Cerreto Sannita – che ci fa essere molto orgogliosi ed entusiasti. E’ una grande opportunità per tutti sia di valorizzare la ceramica artistica tradizionale, in chiave di crescita in chiave turistica, sia di unire insieme le forze in un’azione sinergica condivisa concreta tra più realtà per lo sviluppo dell’intero territorio. Di questo non possiamo che principalmente ringraziare l’assessore regionale al Turismo Felice Casucci per l’impegno, l’interesse e l’amore verso il territorio, in particolare verso il comparto della ceramica”. L’obiettivo è quello di realizzare un percorso turistico di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico che abbia come filo conduttore l’esaltazione della ceramica artistica tradizionale, testimonianza storica, culturale ed artistica rilevante della regione, ed eccellenza dell’artigianato di qualità. “Il progetto – spiega Rubano – vede per la prima volta insieme 5 Città della Ceramica campane unite nel perseguire il comune obiettivo di promuovere e valorizzare le proprie eccellenze e specificità territoriali con la ceramica artistica e tradizionale a fare da filo conduttore di un viaggio che attraverserà tutta la Campania, dalle aree interne alle aree costiere, dai piccoli borghi alle città di mare, alla scoperta di colori, sapori, tradizioni, sensazioni che rendono unica la nostra Regione”. La scelta di Ariano Irpino come comune capofila ha origini nella vicinanza e prossimità che gli altri Comuni del progetto hanno voluto rivolgere, come segno concreto, verso il comune irpino che, all’inizio della pandemia, fu il primo ad essere pesantemente colpito in Campania.

Autenticati