Risultati immagini per SARRI

Alle 20:45 si apre ufficialmente la stagione 2017/2018 per la formazione partenopea. Nonostante si giochi il giorno dopo Ferragosto, saranno oltre 50 mila i tifosi presenti sugli spalti dell’impianto di Fuorigrotta ad incitare la propria squadra del cuore nella gara di andata dell’ultimo turno preliminare che dà accesso alla fase a gironi della massima competizione continentale.

Il ritorno è in programma martedì 22 all'Allianz Riviera di Nizza, primo esempio di stadio eco-compatibile per i materiali riciclabili al 100% e le tecnologie verdi utilizzate nel progetto dell'architetto Jean-Michel Wilmott, che ha previsto tra l’altro 4.000 pannelli solari.

La stagione del Napoli inizia subito con un tour de force visto che in appena sei giorni dovrà affrontare, oltre al doppio impegno europeo, anche la prima giornata di campionato sabato prossimo sul campo dell’Hellas Verona. Considerato che la condizione atletica non può già essere al top per tutti i calciatori, Maurizio Sarri dovrà necessariamente ruotare gli uomini a disposizione per evitare di caricarli eccessivamente nei 270’ da giocare. In tal senso la rosa attuale consente di schierare almeno due elementi, più o meno equivalenti in ogni ruolo; difficile, però, che l’allenatore toscano possa rinunciare alla coppia di centrali difensivi più affidabile o quantomeno ad entrambi contemporaneamente.

Con tutta probabilità, domani sera scenderanno in campo gli stessi undici che hanno battuto l’Espanyol nell’ultima amichevole disputata sempre allo stadio San Paolo lo scorso 10 agosto. Davanti alla porta difesa da Pepe Reina, spazio quindi ad Hysaj e Ghoulam sugli esterni con al centro Albiol e Koulibaly; nella zona centrale del campo Allan ed Hamsik giostreranno ai lati di Jorginho, mentre il tridente d’attacco sarà composto da Insigne, Mertens e Callejon. Come secondo portiere dovrebbe essere previsto il napoletano Sepe, il cui rinnovo contrattuale sembra ormai imminente.

Di certo non siederanno nemmeno in panchina, invece, Zapata, Strinic, Tonelli e Pavoletti, in quanto non inseriti nella lista Champions. Almeno per i primi tre il DS Giuntoli sta continuando a trattarne la cessione definitiva cercando di incassare il più possibile in vista di un eventuale ultimo acquisto prima della chiusura del calciomercato estivo: la suggestione resta il 19enne esterno offensivo della Fiorentina, Federico Chiesa, ma serviranno cifre considerevoli per costringere la Fiorentina a privarsi dell’ennesimo gioiello nel giro di poche settimane.

La sfida ai transalpini si disputerà sull’arco dei 180 minuti: bisognerà, pertanto, evitare quelle distrazioni in fase difensiva che hanno permesso a Chievo e Bournemouth di uscire indenni nelle sfide pre-campionato contro gli azzurri. Almeno nella gara d’andata i nizzardi non potranno contare sull’apporto di Balotelli e del neo-acquisto Wesley Sneijder, nemmeno convocati dal tecnico Favre, ma non andranno presi sottogamba in quanto in Ligue 1 hanno già disputato due turni, da cui peraltro sono usciti sempre sconfitti. L'obiettivo è far risuonare al San Paolo altre volte, nel corso di quest'anno, il tanto amato inno della Champions League; con il piacevole effetto collaterale delle decine di milioni di euro che ne deriverebbero.