GIANNI SASSO

Gianni Sasso, lo speciale atleta dell’isola d’Ischia da anni punta di diamante della nazionale di Triathlon e che da decenni senza una gamba strabilia gli spettatori di tutto il mondo con le sue straordinarie imprese sportive nel calcio, nel nuoto, nel ciclismo e nella corsa, in questi giorni è volato ad Yokohama, in Giappone, per partecipare ad una gara di World Triathlon valida per acquisire i punti necessari per staccare il biglietto per Rio De Janeiro dove Sasso potrà rappresentare l’Italia alle prossime paraolimpiadi. E nella città del Sol Levante il nostro Gianni è stato protagonista di una grande impresa: primo italiano a tagliare il traguardo in un’ora, tredici minuti e cinquantadue secondi, ha conquistato la medaglia di bronzo ipotecando, cosi’, la partecipazione alle olimpiadi di Rio 2O16. 

Ringrazio Sarri per l'ardore, il sentimento e l'abnegazione con la quale ha guidato il Napoli". Aurelio De Laurentiis rende merito al tecnico in conferenza congiunta al termine della splendida serata del San Paolo. Il Presidente azzurro elogia anche Giuntoli e parla del futuro azzurro che è già partito...

Tennisclub casertaNon poteva mancare la pioggia a “battezzare” la prima giornata di gare della XXIX edizione degli “internazionali” “Città di Caserta - Powergas Tennis Cup”, manifestazione del circuito professionistico ITF Women's circuit con montepremi di 25 mila dollari, organizzato dal Tennis Club Caserta presieduto dal notaio Fabio Provitera.

Due gol e un palo in venti minuti ed il secondo posto del Napoli è quasi al sicuro, con l’ultima della stagione contro il Frosinone, già retrocesso. E’ rimasta nelle intenzioni la prova d’orgoglio del Torino, stroncato dalla partenza bruciante degli uomini di Sarri, punito dai propri errori in difesa, impalpabile a centrocampo.

L'intervista rilasciata da Walter Gargano all'emittente radiofonica messicana Rg690 La Deportes ha fatto molto rumore, sia per i fatti raccontati che risalgono all'esperienza napoletana sia per i modi che hanno potuto far storcere il naso a tanti tifosi del Napoli che si sono sentiti feriti o traditi dalle parole dell'ex centrocampista del Napoli.

"Il cammino del Napoli quest'anno è stato straordinario. Adesso dobbiamo stare tutti uniti per conquistare la Champions diretta". Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, chiama a raccolta il popolo azzurro ed elogia la stagione del Napoli lanciando la carica per questo sprint finale.

Ancora episodi di calcio violento sui campi da gioco del Cilento. Domenica pomeriggio un arbitro di seconda categoria è stato trasportato all’ospedale di Vallo della Lucania dopo una rissa che si è consumata sul campo di calcio in località Massa durante l’incontro tra la squadra di casa e il Gioi Cilento.

Un’altra stagione agonistica volge al termine. L’Aversa Football Club, ai vertici del campionato di Seconda Categoria - Girone C, guarda la classifica dall’alto, alla fine di un’annata fatta di tante vittorie, ma anche un calo inaspettato.

“Oggi è stata un’autentica giornata di sport che fa onore all’intera Regione Campania calcistica”, questo è quanto hanno dichiarato i Vice Commissari del Comitato Regionale Campania, il Dott. Salvatore Gagliano e l’Ing. Alberto Ramaglia e proseguono “hanno raggiunto la finale due società accompagnate ambedue da tifoserie corrette, che hanno fatto da cornice allo stadio Felice Squitieri di Sarno, gentilmente messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale e con un sentito ringraziamento a tutte le Forze dell’Ordine per la loro preziosa opera e per la fattiva collaborazione.

Il Napoli perde 2 - 0 con l'Inter e rimette in gioco la Roma per il secondo posto. Una brutta partita degli azzurri capaci di giostrare solo fino ai 16 metri avversari senza mai creare seri problemi ad Handanovic. Va detto anche che la direzione arbitrale è stata pessima. Il primo gol dei nerazzurri è stato realizzato in netto fuorigioco, su Koulibaly c'era un fallo da rigore almeno dubbio e nella gestione dei cartellini il fischietto toscano ha lasciato molto a desiderare.

di Amedeo Fantaccione
Quando sono arrivati all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, Giovanni Di Martino, dirigente accompagnatore della squadra dilettantistica giovanile di calcio del San Pietro Positano e Amedeo Sansone, segretario della stessa compagine, hanno raccontato di essere stati aggrediti nel pomeriggio  di ieri, intorno alle ore 17 45 circa negli spogliatoi del campo sportivo di Pimonte, piccolo centro alle pendici dei monti Lattari.

“Oggi è stata un’autentica giornata di sport che fa onore all’intera Regione Campania calcistica”, questo è quanto ha dichiarato il Vice Commissario Vicario del Comitato Regionale Campania, Dott. Salvatore Gagliano e prosegue “hanno raggiunto la finale due società accompagnate ambedue da tifoserie corrette, che hanno fatto da cornice allo stadio San Francesco di Nocera Inferiore, gentilmente messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale e con un sentito ringraziamento a tutte le Forze dell’Ordine per la loro preziosa opera e per la fattiva collaborazione.

Domani, mercoledì 6 aprile, allo stadio comunale "San Francesco" di Nocera Inferiore, si disputerà, con inizio alle ore 16.00, la gara di finale regionale della Coppa Campania 2015/2016, riservata alle società di Seconda Categoria: “FOOTBALL CLUB CHIEVE – DIAZ OTTAVIANO”.

Con un comunicato ufficiale, che riportiamo di seguito, la SSC Napoli replica ad un servizio andato in onda sulle reti Mediaset: 

Un intero hotel che diventa per tre giorni un mini villaggio olimpico; è il Plaza di Caserta che ha ospitato la seconda prova nazionale degli under 14 di scherma impegnati nel “Gran Prix "Kinder +Sport" – Spada”.