Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 136

 

Foto gallery | Radio Surgery Center

"Il centro di Radioterapia di Agropoli è un riferimento importantissimo per un bacino di popolazione che annovera non soltanto i residenti di decine di comuni dell'area Cilentana, ma anche pazienti provenienti da tutto il Meridione.

Da anni, infatti, il Malzoni Radiosurgery Center di Agropoli è ritenuto uno dei primi tre centri di radioterapia in Italia, specializzato nel trattamento di tumori al fegato, alla mammella e all'apparato uro-genitale. Un'eccellenza in piena regola, partecipata al 51 per cento dalla Asl, che rischia di chiudere i battenti dopo che la Regione ha deliberato il blocco di nuove prenotazioni. Nella sostanza, ad oggi si lavora solo sulle liste d'attesa, esaurite le quali si rischia di veder sparire anche l'ultimo presidio sanitario ad Agropoli, dopo la chiusura negli anni scorsi dell'ospedale civile". Lo ha dichiarato in una nota il presidente della Commissione regionale speciale Aree Interne e consigliere regionale M5s Michele Cammarano: "È a rischio il diritto alla salute dei cittadini che vivono in un territorio che già paga il gap di una evidente carenza di servizi essenziali rispetto alle aree urbanizzate. Nei prossimi giorni mi farò promotore di un incontro con i vertici dell'Asl di Salerno e, contestualmente, interrogherò la Regione per capire in che modo e quali iniziative intende mettere in campo per scongiurare la chiusura di un centro fondamentale per tantissime persone, mettendo a rischio decine di posti di lavoro di personale specializzato e altamente qualificato".

Autenticati