Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 132

Moio della Civitella: «Ai margini del voto» - Giornale del Cilento

Proseguono i convegni tematici atti a presentare le opportunità per lo sviluppo strategico dei territori. Dopo quelli tenuti nei principali Siti Unesco della Regione Campaniaper presentare i progetti già finanziati del bando Cultura Crea, per renderelaCulturafontedi Imprenditoria, il prossimo27febbraio,a partire dalle16.30, presso la Antica Chiesa di San Bartolomeo in Pellare, nel Comune di Moio della Civitella, a cura delComitatoNazionaleTecnicodell’Autoimpiego,si terrà la presentazione del Piano di Sviluppo Locale Diretto ovvero un progetto teso alla sburocratizzazione dei finanziamenti agevolati riservati a donne e giovani, imprenditori e start-up, finalizzato alla valorizzazione dei territori italiani attraverso procedure semplificate e dirette.

Ad aprire i saluti del Sindaco Enrico Gnarra, seguirà l’intervento dell’Avv. Ester Pugliese, Vice Presidente Comitato Tecnico Autoimpiego, che modererà l’incontro. Si entrerà nel vivo del discorso con il Dott. P. Angelo Cicalese, Presidente Comitato Tecnico Autoimpiego, che illustrerà importanti opportunità imprenditoriali nate da una lettura strategica delle risorse locali dei territori mediante l’impiego della Finanza Agevolata. A chiudere la Dott.ssa Elisabetta De Cesare, Istruttore Senior Progetti Finanza Agevolata.  

L’obiettivo è quello di identificare delle opportunità imprenditoriali offerte dai territori italiani di riferimento e da una rilevazione delle risorse umane potenzialmente disponibili ed idonee a realizzare imprese attente a cogliere quelle opportunità imprenditoriali con finanziamenti agevolati di Stato relativi a misure già operative. Attraverso questo virtuoso sistema di organizzazione è possibile valorizzare i territori mediante il recupero e la valorizzazione delle risorse locali, sia materiali che umane, messe a sistema attraverso la creazione strategica di imprese con finanziamenti agevolati di stato mirati in settori chiave per lo sviluppo socio-economico dei territori nei quali viene utilizzato il piano stesso. Allo stato attuale sono stati finanziati molti progetti in Comuni chiave con la realizzazione di imprese di grande utilità locale sia ai fini di servizi offerti alla collettività, sia in relazione alla creazione di nuovi posti di lavoro in forma di autoimpiego e autoimprenditorialità.      

Autenticati