Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 294

 Natale e Capodanno ad Amalfi

Magia e incanto, bellezza e tradizione, musica e stupore. Sono gli elementi che compongono il ricco programma del Natale e Capodanno ad Amalfi, predisposto dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Daniele Milano, con appuntamenti d’autore e spettacoli e laboratori pensati per i più piccoli.

Non mancheranno le note dolci delle zampogne animeranno strade e vicoli nei giorni di festa ed il tradizionale spettacolo di fuochi pirotecnici che, allo scoccare della mezzanotte, illuminerà la notte di Capodanno. «Natale e Capodanno ad Amalfi è sempre un trionfo di bellezza - dichiara Enza Cobalto, Assessore alla Cultura e agli Eventi - Il tempo sembra scorrere più dolcemente e le strade si illuminano di magia. A piccoli passi cerchiamo di ritornare alla normalità, ancora con qualche rinuncia, ma “riconquistando” molti degli appuntamenti tradizionali a cui siamo più legati».

MUSICA 

La rassegna musicale InCanti d'Autore dimorerà ancora una volta sotto le volte in pietra viva dell'Antico Arsenale della Repubblica di Amalfi con quattro appuntamenti. Si parte con il Concerto di Natale “Oratorio in Noel - Omaggio a Saint Saens ai 100 anni dalla morte” giovedì 23 dicembre ore 19:00. 

Domenica 26 dicembre ore 19:00 sarà la volta del concerto in acustico di Andrea Sannino, cantautore napoletano conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Ancora grande musica domenica 2 Gennaio ore 19:00 con il concerto di Eugenio Bennato e Le Voci del Sud. Chiuderà la rassegna Massimiliano Gallo in “Resilienza 3.0” giovedì 6 gennaio alle 20:30.

Il programma musicale si compone di due altri appuntamenti immancabili: la Rassegna dei Cori Polifonici “Amalfi canta il Natale”, giunta alla XXVIII edizione, pronta a sorprendere con la maestria vocale delle corali che si esibiranno nella Cattedrale di Sant'Andrea i giorni 28, 29 e 30 dicembre ed il tradizionale Gran Concerto di Capodanno della S.C.S. International Harmonia Chamber Orchestra, in programma il primo gennaio alle 12:15  all'interno della Basilica del Crocifisso.



PER I BIMBI 

Il Natale è la festa che i bambini amano di più, e non mancano eventi ed appuntamenti dedicati unicamente a loro. Tanta attesa per La Fabbrica dei Giochi nel Villaggio di Babbo Natale aprirà nel Parco della Pineta dal 20 al 24 dicembre, con Santa Claus che attenderà i bambini nella sua casetta al mare, fra elfi raccontastorie, laboratori creativi  ogni giorno diversi e tanti regali e sorprese. Ai bambini sono dedicati anche i laboratori creativi per bambini “La Letterina di Natale su Carta a Mano” nei giorni 11 e 18 dicembre, dalle 15.00 alle 17.00, in collaborazione con il  Museo della Carta ed il nuovo progetto “La Repubblica degli Elfi Marinari” che attraverso l’arte e la manualità condurrà i più piccoli in un viaggio alla scoperta della storia e delle tradizioni della città di Amalfi, il 19 e il 30 dicembre ad Amalfi e il 22 e il 28 dicembre nelle frazioni di Pogerola e Tovere. Non mancheranno gli spettacoli per bambini e ragazzi, doppia replica alle 16:30 e alle 18:30 per tre diversi appuntamenti che il 21 e il 27 dicembre e poi il 3 gennaio porteranno in scena in Arsenale tre fra le più importanti compagnie di teatro di figura per ragazzi. Il Canto di Natale è lo spettacolo per famiglie che, alle 18:30, allieterà la serata del 18 dicembre del piccolo borgo di Vettica, mentre il 29 dicembre, sempre alle 18:30, a Pogerola andrà in scena la storia de Il Principe Schiaccianoci.

 

CULTURA

Tanti anche gli appuntamenti culturali in programma, fra cui spicca il Convegno Internazionale di Studi su L’Italia meridionale nel Medioevo: un centro politico, culturale ed economico (secc. V-XIII), organizzato dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana, che si terrà in diverse sedute, dal 9 all’11 dicembre, presso la Biblioteca Comunale.  

Tra le magiche volte dell’Arsenale anche una inedita Mostra fotografica che racconta una Amalfi lontana di settant’anni fa. Martedì 28 dicembre alle ore 18:00 inaugura infatti “Amalfi e gli anni ‘50”, progetto che nasce dalla disponibilità dell'archivio che ha conservato migliaia di negativi frutto  dell'intensa attività di Alfonso Fusco come fotografo cittadino. La mostra è realizzata grazie alla collaborazione di Puracultura e della Famiglia Fusco.

 

Sempre in Arsenale, mercoledì 5 gennaio alle 18:00, si terrà la presentazione della nuova riedizione dell’ “Elogio di Amalfi” di Salvatore Quasimodo a cura di Vito Pinto. A distanza di 55 anni e nel 120° anniversario della nascita, il testo viene riproposto in una nuova e pregiata edizione, su carta bambagina di Amalfi, con testo originale in italiano e traduzione in inglese e con al centro una china appositamente realizzata da Lorenzo Maria Bottari. In apertura del volume, un testo di Alessandro Quasimodo, figlio del Nobel, che presenzierà la serata. L’evento è realizzato in collaborazione con l’UNPLI.

Autenticati