Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 227

Lalla Esposito, il gioco della scenaNono appuntamento, social e web martedì 14 aprile alle ore 17, per "Teatro casalingo" dell'Associazione Scena Teatro. Il format, condotto dal direttore artistico Antonello De Rosa e dal direttore organizzativo Pasquale Petrosino, "ospita" Lalla Esposito. L'attrice e cantante partenopea, 'cantattrice' come amabilmente è definita dalla critica, ha dato il via alla sua carriera teatrale nel 1987 recitando in “L’ultimo scugnizzo” di Raffaele Viviani.

Indimenticabili, alla fine degli anni novanta, l'incontro con il regista Armando Pugliese e l'interpretazione della Esposito nel monologo della morte di Masaniello: meglio noto come "Bernardina, la moglie di Tommaso d'Amalfi, offerta seminuda al dileggio dei lazzari e trascinata per strada pe' zizze. Grazie a lei e Pugliese rivive "Teresa Sorrentino", testo fragile e dissacrante del grande Elvio Porta. Lalla Esposito, attraverso una virtuosistica interpretazione (così scrisse nel 2018 Angela Di Maso su Pangea), è riconosciuta quale raffinatissimo gioiello della scena non solo napoletana che ha reso giustizia al ricordo di un autore geniale. Teatro casalingo, in onda il martedì ed il giovedì alle ore 17 su facebook, youtube e www.scenateatro.com, non mancherà di stupirvi con brevi monologhi, video messaggi, interventi e rubriche durante l'attuale emergenza sanitaria covid-19.

 

Autenticati