Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 96

LA SCUOLA FALCO DI SCAFATI

Domani, martedì 21 maggio, l’Istituto comprensivo statale “Samuele Falco” di Scafati(Salerno) non si limiterà ad aderire al “Teacher pride”, che porterà numerose scuole d’Italia a declamare in contemporanea alle 11 brani della Costituzione.

Gli studenti e gli insegnanti della nostra scuola hanno deciso di preparare un maxi lenzuolo-striscione da affiggere nel cortile con su scritto…l’articolo 21 della Costituzione. Inoltre, per riaffermare la libertà di pensiero e di insegnamento, la Scuola ha organizzato “un coffee break con la Costituzione”: dalle 11 alle 12, i genitori degli alunni ed i cittadini sono inviati a scuola a gustare un caffè gratuito, durante il quale potranno ascoltare gli studenti che recitano il testo degli articoli 21 e 33 della Costituzione italiana. Il dirigente scolastico dell’Ics “S. Falco”, il prof. Domenico Coppola, sottolinea il valore non solo simbolico dell’iniziativa: “La scuola rifugge dal pensiero unico e forma al  pensiero critico e plurale. Non riesco ad immaginare una scuola che non sia proiettata verso il rispetto delle libertà. L'intimidazione e la sanzione alla prof. Dell'aria sono  un'ingiustificabile censura rivolta a tutta la Scuola. In fondo ognuno di noi è la prof. Dell'aria. Esprimiamo solidarietà e sdegno verso un atto intollerabile. Ma anche preoccupazione per una deriva senza ritorno”.

Autenticati