cover 1 war is over

Il programma di manifestazioni e testimonianze per le celebrazioni del 75esimo Anniversario dell’Operazione Avalanche, che si concluderà nel mese di settembre al Museo dello Sbarco (MOA) di Eboli, partirà il prossimo 31 maggio, alle 18.30, con la suggestiva mostra fotografica “War is Over! - L’Italia della Liberazione nelle immagini dei U.S. Signal Corps e dell’Istituto Luce, 1943 - 1946”.

La mostra è composta da una selezione di circa 140 immagini, anche inedite, e filmati d’epoca compresi nel periodo tra il luglio del 1943, data dello Sbarco degli alleati in Sicilia, ed il 1946, per iniziativa dell'Istituto Luce Cinecittà e del Comune di Eboli, al MOA - Museum of Operation Avalanche con un ricco apparato critico.

«Un appuntamento storico e culturale straordinario - sottolinea il sindaco di Eboli Massimo Cariello - al quale la nostra città contribuisce con le immagini dell’imponente Archivio fotografico comunale (EBAD), riconosciuto bene culturale d’interesse nazionale, scattate dall'importante fotografo Luigi Gallotta che narra, dall’interno della sua comunità, gli effetti del conflitto, fissando immagini, suggestioni, momenti ed ansie delle popolazioni». 

La mostra “War is Over!” - curata da Enrico Menduni dell’Università Roma Tre, Gabriele D’Autilia dell’Università di Teramo e la responsabile del progetto Gabriella Macchiarulo dell’Istituto Luce Cinecittà - chiude a Eboli il suo ciclo espositivo dopo essere stata ospitata a palazzo Braschi a Roma nel 2015 ed alla Fondazione FORMA per la Fotografia a Milano nel 2016. Alla mostra è legato il terzo ed ultimo catalogo “War is Over!” che raccoglie dunque anche immagini di EBAD - Eboli Archivio Digitale, accompagnate da una relazione storica di Giuseppe Fresolone, dell’Università degli Studi di Salerno e direttore scientifico del MOA, con la prefazione di Massimo Cariello, sindaco di Eboli. Il catalogo ed i dettagli della mostra saranno presentati alla conferenza stampa in programma per il 29 maggio alle 11 presso il palazzo della Provincia di Salerno. Online il sito della mostra: www.warisover-eboli.it