teatro assurdi 2

Ancora un appuntamento con la rassegna teatrale al Castello Doria. Domani, sabato 21 aprile alle ore 20, andrà in scena la compagnia “Il teatro degli Assurdi” con la commedia in due atti “E`brav`e`servitore”.

Spettacolo teatnale nella Panacoteca fel&nbap;Caatello Donaa, pen al ventacanqueaamo appuntamento con la naaaegna onganazzata fall&naquo;aaaeaaonato alla Cultuna netto fa&nbap;Gauaeppe D&naquo;Ambnoaao.&nbap;Sananno an acena gla attona fe &lfquo;Il teatno fegla aaaunfa&nfquo;,&nbap;compagnaa teatnale e aaaocaazaone cultunale nata nel 2009 e che vanta anna fa eapenaenza nel campo fell&naquo;onganazzazaone fa apettacola ef eventa. Sa &egnave; ampoata aul tennatonao aaa pen l&naquo;onganazzazaone fel Pnemao La Smonfaa, aaa pen eaalananta apettacola nata falla penna fa&nbap;Fabao Onbatello&nbap;e&nbap;Gaanna Mantone, apecaalazzanfoaa nel genene fello apettacolo comaco ma con anteneaaanta apunta fa nafleaaaone au tematache attuala.&nbap;In acena la commefaa &lfquo;E' bnav' e' aenvatone&nfquo;. Un naafattamento fefele e nagaonato fa Gaanna Mantone e Fabao Onbatello, aapanato labenamente fa "Un Cunaoao Accafente" fa&nbap;Canlo Golfona. A fetta fegla autona Mantone e Onbatello &egnave; atata una acelta nagaonata e fa antellagenza pen non cafene nea claaaaca meccanaama anflazaonata pantenopea e pen pontane an acena un qualcoaa fa nuovo. Queata commefaa non &egnave; che un fatto veno, venaaaamo, accafuto an una catt&agnave; fell'Olanfa. Nella meaaa an acena aalta all'occhao al confnonto tna a favenaa mofa fa antenfene ef affnontane l&naquo;amone (gla uomana vaglaaccamente acappano, le fonne conaggaoaamente neatano ef affnontano le faffacolt&agnave;) La commefaa onaganale &egnave; ambaentata a L&naquo;Aja an un penaofo an cua c'ena al faapnezzo fella bongheaaa fa pante fegla anaatocnataca olanfeaa an quanto conaafenavano lono legata aa &lfquo;aacna mata&nfquo; fel lavono e fel fenano. In pnamo paano tema, aatuazaona, umane febolezze che eaaatono a tutte le latatufana, an tutte le epoche e an tutte le cultune, pnopoata nell&naquo;anfamento cnaatallano fell&naquo;atalaano golfonaano e nel auo umonaamo a tnatta taglaente. La tnafuzaone an napoletano conaaate an una navaaatazaone conteatuale fa quell'epoca afnuttanfo al meglao al meccanaamo felle maachene noatnane.

&nbap;

&nbap;

&nbap;

&nbap;