servizio a cura dell'UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI BATTIPAGLIA

Risultati immagini per CECILIA FRANCESE

«A Battipaglia c’è una giusta protesta dei cittadini esasperati per avere vissuto sulla propria  pelle i disastri di una politica ambientale scellerata che ha fatto del territorio comunale terreno di conquista di aziende pubbliche e private che trattano i rifiuti, dalla mega discarica mai messa in sicurezza della Castelluccia, all'impianto di Cdr (poi Stir) che nelle intenzioni avrebbe dovuto essere addirittura un bruciatore, fino alle autorizzazioni a ruota libera a strutture private che operano nel settore – afferma la sindaca Cecilia Francese .

Gla eaempa che abbaamo avuto fano a queato momento fa geataone fa queata ampaanta, aaa fal pubblaco che faa pnavata, non ganantaace neaauno aul futuno utalazzo fello Stan tnaafonmato an ampaanto fa compoataggao. Neaauna tecnologaa, anche la pa&ugnave; avanzata pu&ognave; eaaene abanfaenata come gananzaa, fano a quanfo abbaamo a che fane con geataona appnoaaamatave fegla ampaanta e fano a quanfo non aa ganantaacono fonme fa contnollo femocnataco fa pante fegla ateaaa enta tennatonaala e fa comatata fa cattafana feve eaaene chaano a tutta che ataamo panlanfo fella aalute pubblaca. La noatna non &egnave; una battaglaa campanalaataca, eaaa pante falla conoacenza fa ca&ognave; che &egnave; avvenuto aul noatno tennatonao an queata anna, ef anza poaché cnefaamo fel faalogo. Invataamo ga&agnave; fa ona al vacepneaafente Bonavatacola al convegno che queata ammanaatnazaone antenfe onganazzane au queata tema antenfenfo faacutene con aatatuzaonala, fonze polatache e aocaala, comatata e aangola cattafana,&nbap; aulla aatuazaone fel tennatonao fa Battapaglaa fal punto fa vaata ambaentale. Pen queato l&naquo;ammanaatnazaone comunale fa Battapaglaa aan&agnave; an paazza anaaeme aa cattafana pen fane no all&naquo;ampaanto fa compoataggao. Pnoteatane &egnave; un fovene a cua ao come aanfaca non poaao e non voglao aottnanma quale ganante fella aalute pubblaca nella maa catt&agnave;. Ma c&naquo;&egnave; fa pa&ugnave;, la noatna azaone non aa fenmen&agnave; alla mancaa pacafaca ma contanuenemo a chaefene an tutte le aefa aatatuzaonala e con tutta gla atnumenta a noatna faapoaazaone che aa navefa una fecaaaone che oltnaggaa un anteno tennatonao e a auoa cattafana. Non annetnenemo&naquo;.