Risultati immagini per BELMOND HOTEL CARUSO

In occasione del 50° anniversario dalla scomparsa del grande Totò - avvenuta il 15 aprile 1967- Belmond Hotel Caruso rende omaggio all'attore con un busto in bronzo che verrà posizionato nei suoi splendidi giardini Mediterranei.

Totò, protagonista indiscusso della storia della commedia italiana, era amico di Ravello come a più volte ricordato Alberto De Marco, presidente dell'Associazione onlus "Amici di Totò... a prescindere!". "L'artista - racconta- effettuò diverse ricerche sulle origini nobiliari dei suoi antenati, che avevano soggiornato a Ravello prima di trasferirsi a Napoli e venire accettati dalla nobiltà dell'epoca". Quando in visita, Antonio de Curtis, Patrizio di Ravello, come lui stesso si definiva, amava soggiornare presso l'albergo Caruso (oggi Belmond Hotel Caruso), dove nel luglio del 1951 al termine di una vacanza, lasciò di suo pugno nel registro degli ospiti un pensiero "... vorrei, se potessi, restarci tutta la mia vita". 

"E' un tributo dovuto e un onore per Belmond rendere omaggio ad uno dei protagonisti dell'Italia più autentica e un'occasione per noi di rinforzare il legame con la storia della comunità ravellese che ci ospita e che da sempre vanta ospiti illustri" dichiara Franco Girasoli, General Manager.  

L'opera in bronzo, che è stata realizzata dal maestro Pier Francesco Mastroberti, sarà collocata in maniera permanente nei giardini al primo piano dell’antico palazzo e raffigura il busto di Totò. 

La cerimonia di scoprimento del busto in presenza del sindaco Avv. Salvatore di Martino, del Vicesindaco Ulisse Di Palma e di  Robert Koren, Vice President per la divisione Sud Europa di Belmond, proseguirà con un aperitivo creato ad hoc dall'Excecutive Chef Mimmo di Raffaele e si inserisce in un programma di attività dedicate al Principe della risata che include uno spettacolo all'Auditorium previsto per il 19 settembre.