Risultati immagini per maschere teatro

Ultimo atto domenica pomeriggio (23 aprile) per la nona edizione del Festival Nazionale “Teatro XS” Città di Salerno, organizzato dalla Compagnia dell’Eclissi presieduta da Enzo Tota e realizzato con il patrocinio dell'Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Genovesi – Da Vinci”, guidato dal dirigente Nicola Annunziata, ed il sostegno del Soroptimist Club Sezione di Salerno.

I riflettori del palco del Teatro Genovesi di Salerno, alle ore 19, prima di accendersi sui vincitori di quest’anno saranno puntati proprio sulla Compagnia dell’Eclissi, che proporrà un intrattenimento umoristico, eseguendo brani di Queneau, Nicolaj, Gaber e Jurgens. Seguirà la proclamazione dei vincitori ed un momento conviviale con il buffet preparato dagli studenti dell’Istituto “Roberto Virtuoso” di Salerno. Sei sono stati gli spettacoli selezionati quest’anno e che la giuria di esperti ed addetti ai lavori ha valutato di volta in volta, a partire dallo scorso 19 febbraio. Ad esprimere le proprie preferenze, come ormai da formula del festival, è stato anche il pubblico che attribuirà un suo specifico premio. A completare il palmarès ci sarà l’attribuzione dei Premi alla Regia, al Miglior Interprete Maschile, alla Miglior Interprete Femminile, allo spettacolo selezionato dalla Giuria dei Giovani e allo Spettacolo Vincitore del Festival. Il filo rosso che ha unito i lavori selezionati è stato ben rappresentato dalla frase riportata ad inizio rassegna sulla pagina del sito della Compagnia dell’Eclissi, “Se avete solo voglia di ridere questo festival non fa per voi! Sappiatelo!”. E così è stato. Ricordando gli spettacoli in ordine di rappresentazione, il palco del Teatro Genovesi a Salerno ha ospitato “Sono le storie che fanno ancora paura ai mafiosi” di Franco Bruno, portato in scena dalla Compagnia Teatroltre di Sciacca (AG); “Questa immensa notte” di Chloe Moss della Compagnia Gli Amici di Jachy di Genova; “Porta chiusa” di J.P. Sartre della Compagnia La Terra Smossa di Gravina di Puglia; “L’Italia s’è desta: un piccolo (falso) mistero italiano” di Rosario Mastrota della Compagnia Ragli di Roma; e poi ancora “Terra di nessuno”, tratto dall’omonimo libro di Eraldo Baldini, con la Compagnia T.I.M. Teatro Instabile di Meano (Tn) e “La strana storia del Dr. Jekyll & Mr. Hyde” di Benoit Roland e Roberto Zamengo del Teatroimmagine di Salzano (Ve).