Risultati immagini per GENNARO SAIELLO

“De Luca lo ha battezzato 'piano lavoro'. Nei fatti, si tratta di misure tese a creare illusioni sperperando centinaia di milioni di fondi Ue, il cui unico fine è foraggiare, con soldi pubblici, la sua campagna elettorale in vista delle regionali 2020. Paradossale definire piano per l’assunzione di 10mila giovani, un progetto sovvenzionato con 100 milioni del fondo sociale europeo per finanziare niente altro che tirocini di 10 mesi.

Parliamo di corsi di formazione che, tra bando e procedure, si concluderanno nella primavera del 2020, nel pieno della campagna elettorale. Di concreto, per quella data, ci sarà solo una graduatoria da cui non si sa quali e quanti comuni potranno attingere e se, soprattutto, avranno le risorse per poter assumere. Il risultato sarà un nuovo esercito di migliaia di neo corsisti carichi di speranze disattese". Lo hanno dichiarato, in una nota, il capogruppo del M5s in Consiglio regionale della Campania Gennaro Saiello e il consigliere regionale Valeria Ciarambino. "Nel suo famigerato piano - hanno aggiunto -, De Luca annuncia 10mila posti di lavoro. Di fatto, la Regione Campania si limiterebbe all’assunzione di appena 500 dipendenti. Gli altri 9.500, che il governatore spaccia come posti di lavoro da lui creati, dovrebbero invece venire assunti dai Comuni, chissà come e chissà quando viste le condizioni in cui versano gli enti locali. Con un’altra operazione, dal sapore non meno elettorale della prima, il governatore punta a distribuire a pioggia un altro centinaio di milioni di fondi Ue come incentivi alle imprese per l’assunzione di giovani, senza definire tipologia e durata del contratto. Spot elettorali a spese dei cittadini della Campania".