“Partecipazione, competenza, rinnovamento: sono i principi a cui mi sono ispirato nella costituzione della Segreteria Regionale del Movimento Nazionale per la Sovranità che da oggi potrà ‘presidiare’ i temi politici fondamentali della nostra Regione”. 

E’ quanto ha affermato il Coordinatore regionale del MNS , Salvatore Ronghi, nel corso dei lavori dell’Assemblea regionale del Movimento che si e’ riunita oggi a Napoli. “Lavoro, sanità, ambiente, rilancio dei valori etici: sono i temi al centro della nostra battaglia politica insieme con quello della sfida delle prossime elezioni amministrative per le quali il nostro movimento sarà fortemente in campo sostenendo i propri candidati nei Consigli comunali a sostegno di candidati Sindaco credibili nell’amministrazione della cosa pubblica” – ha detto Ronghi. “La Campania muore sotto il peso della disoccupazione, della povertà, dalla scarsa assistenza sanitaria, di un ambiente gravemente compromesso e di una politica che necessita innanzitutto di valori etici, di capacità di programmazione per uno  sviluppo reale del nostro territorio e di una politica radicata dal basso e fondata sul consenso popolare e sulla partecipazione” –  ha proseguito l’esponente del movimento guidato da Alemanno e Storace . “Per questi motivi – ha continuato Ronghi- non ho scelto una segreteria ristretta e composta da ‘soliti noti’ ma una classe dirigente giovane e competente, donne ed uomini che hanno fatto bene nella propria vita privata e professionale e ora accettano la sfida di partecipare ad una nuova politica sovranista, rinnovata e militante, finalizzata all’interesse generale. A me il compito di trasferire a questa nuova e meravigliosa Comunità l’esperienza maturata e di fare da ‘timoniere’  per seguire la ‘rotta’ che ha caratterizzato e caratterizza la mia vita politica: Etica, Valori e Lavoro”. La Segreteria regionale del MNS  è composta da Ettore De Conciliis, nominato  Vicario,  dai Dirigenti nazionali senza incarichi territoriali Gabriella Peluso, Marco Cerreto, Antonio Mazzella, Carlo Farucci e   Francesco Annunziata.  Rivestono invece incarichi:  Stefano Masi  all’organizzazione,  Alfredo Catapano  al  tesseramento e tesoriere, Francesco Melone  e  Gennaro Giacca alla comunicazione , Ciro Guerriero   Area Civica ed Enti Locali, Vincenzo Stabile all’ambiente, Rosario Lopa  all’agroalimentare e turismo, Daniele  Masala alla sanità, Immacolata Guariniello alla scuola, Raffaele Giustino alle politiche per la disabilità, Andrea De Stasio allo sport e volontariato,  Annamaria Romano  all’associazionismo, Francesco Catuogno  e  Roberto Dello Iacono alle politiche giovanili, Pasquale Pollio agli eventi culturali, Giuseppe Scala alla formazione e fondi europei, Giovanni Candela agli  Ordini professionali, Maria Flocco alla parità di genere, Fulvio Ronghi  alle  Pmi,  Bruno Improta alle politiche abitative, Antonio Marino ai  trasporti e Vincenzo Quindici agli affari legali. Infine, fanno parte dell’Assemblea Regionale,  Raffaele Gregorio, Salvatore Milo, Mauro Di Paolo, Domenico Marrucci,  Antimo Farro, Michele Colucci, Paolino Vassallo, Giovanni Riccio e Paolo Ciriello.