Salvatore Loffreda direttore Coldiretti CampaniaSalvatore Loffreda è il nuovo direttore di Coldiretti Campania. Assume anche la direzione della federazione di Napoli. Subentra a Simone Ciampoli, che torna nella sua Toscana per assumere un nuovo prestigioso incarico nell'organizzazione.

Biglietto celebrativoEAV, in occasione dell'esposizione delle reliquie di Padre Pio (11-14 febbraio 2016), ha programmato un servizio speciale per tutti i turisti che intendono raggiungere Pietrelcina (Benevento) per pregare e venerare le spoglie del Santo. Da giovedì 11 a sabato 13 febbraio, dunque, in coincidenza dell'arrivo a Benevento dei treni provenienti da Napoli, sarà effettuato un servizio navetta con autobus EAV da Benevento a Pietrelcina (in coordinamento con gli autobus della ditta Etac) e, contemporaneamente, da Pietrelcina a Benevento per quanto riguarda i treni in partenza da Benevento per Napoli.

francesco emilio borrelli“La mancanza di un Assessorato all’agricoltura in Campania comincia a farsi sentire, tanto che si arricchisce il dibattito sul tema” hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Vincenzo Peretti, componente del direttivo regionale del Sole che ride, per i quali “tra gli altri, a sollevare il problema, è stato il presidente dei giovani di Confapi Napoli, Raffaele Marrone, che ha proposto di istituire un assessorato all’Agroalimentare per creare una sinergia tra agricoltura, turismo e ambiente”.

Il presidente Umberto De Gregorioservizio di ANTONELLO DE NICOLA

Questa mattina, presso la sede dell’Ente Autonomo Volturno, è stato sottoscritto dal presidente dell’EAV, Umberto De Gregorio, e dal sindaco di Boscoreale, Giuseppe Balzano, l’atto di affidamento all’amministrazione comunale delle aree della linea ferroviaria circumvesuviana, dismessa all’esercizio, e del piazzale della nuova stazione.

“Da Salerno parte la sfida per l’obiettivo dei 50 miliardi di export agroalimentare all'indomani della chiusura di Expo. Origine, controllo e anticorruzione sono le tre parole chiave”. Così il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio, ha aperto i lavori del convegno su Frodi agroalimentari e Made in Italy a Salerno, promosso in collaborazione con l’Osservatorio sulla Criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare, guidato dal procuratore Giancarlo Caselli.
 
La criminalità sviluppa nell’agroalimentare nazionale un volume di affari di 15,4 miliardi. La contraffazione del Made in Italy alimentare nel mondo supera invece il fatturato di 60 miliardi di euro, con quasi 2 prodotti di tipo italiano su 3 in vendita sul mercato internazionale che in realtà non hanno nulla a che fare con la realtà produttiva nazionale.
 
“Chi froda sul nostro made in Italy agroalimentare ci deve pagare i diritti d'autore – ha tuonato il presidente di Coldiretti Campania, Gennarino Masiello - gli agricoltori subiscono un furto d'identità quotidiano da chi sfrutta gli anni di lavoro impiegati per far crescere la fama nel mondo delle nostre eccellenze agroalimentari”.
 
A sollecitare il rafforzamento del sistema dei controlli e una etichettatura più chiara, il presidente dell’Osservatorio Caselli: “Bisogna lavorare al sistema di tracciabilità degli alimenti – ha detto alla platea di oltre mille agricoltori – l’etichettatura “parlante” consentirebbe di ricostruire la provenienza dei prodotti, sarebbe indice di trasparenza e valore aggiunto per le produzioni italiane di qualità”.  
In Campania, la qualità dei prodotti è eccellente: a ribadirlo, nel corso dell’incontro, il Commissario dell’Istituto zooprofilattico Antonio Limone. “Con 20mila controlli annui, i prodotti campani sono i migliori e più controllati d’Italia. Un patrimonio – ha detto Limone – che va tutelato con una corretta informazione e comunicazione ai consumatori”. 
Nel corso dell’evento, infine, il presidente dell’Autorità Portuale di Salerno, Andrea Annunziata, ha ribadito la necessità di istituire in Campania un laboratorio per le analisi a campione dei prodotti alimentari che arrivano nei porti (attualmente l’unico autorizzato è a Padova).  
All’evento sono intervenuti il sindaco f.f. di Salerno Vincenzo Napoli, il prefetto Salvatore Malfi, il presidente della Camera di Commercio Andrea Prete, la senatrice Angelica Saggese, il deputato Paolo Russo, l’avvocato Francesco Aversano, esperto in legislazione alimentare. 

DAMELIOcomunicato a cura di GABRIELLA PELUSO

“Il Consiglio regionale si apre alla società e ai problemi sociali più gravi ed esporre questa mostra di manufatti realizzati dai detenuti di Poggioreale proprio all’ingresso della sede consiliare significa richiamare l’attenzione sociale e delle Istituzioni e lanciare un importante messaggio culturale sul tema fondamentale della rieducazione della pena e del reinserimento lavorativo e sociale di chi ha pagato il proprio debito con la giustizia”. 

padrepio.jptg servizio di ANTONELLO DE NICOLA

EAV, in occasione dell'esposizione delle reliquie di Padre Pio (11-14 febbraio 2016), ha programmato un servizio speciale per tutti i turisti che intendono raggiungere Pietrelcina (Benevento) per pregare e venerare le spoglie del Santo.Da giovedì 11 a sabato 13 febbraio, dunque, in coincidenza dell'arrivo a Benevento dei treni provenienti da Napoli, sarà effettuato un servizio navetta con autobus EAV da Benevento a Pietrelcina (in coordinamento con gli autobus della ditta Etac) e, contemporaneamente, da Pietrelcina a Benevento per quanto riguarda i treni in partenza da Benevento per Napoli.

post FACEBOOK DANNA 2servizio di GABRIELE SCARPA

"Siamo veramente al paradosso, Nicola Cosentino processato per aver 'calunniato' un noto camorrista, dichiarato tale da varie sentenze!!". Lo scrive su Facebook, il senatore Vincenzo D'Anna del gruppo ALA (Alleanza Liberalpopolare-Autonomie).

SONIA PALMIERILa Regione ha deliberato un ulteriore stanziamento di 9 milioni e 500 mila euro per finanziare lavoro occasionale accessorio (Loa) a favore di enti pubblici della Campania. La platea dei beneficiari è stata ampliata anche a quei lavoratori che sono stati percettori di ammortizzatori sociali in deroga nell'anno 2015 e che al primo gennaio 2016 non siano più' percettori di alcun sostegno al reddito. E' quanto si apprende da una nota proveniente da Palazzo Santa Lucia

consiglio regione campania“A nome di tutto il Consiglio regionale della Campania esprimo la mia più forte solidarietà al Pd di Caserta, ai parlamentari, al presidente della Regione, Vincenzo De Luca e al Presidente dell'Anac, Raffaele Cantone per le minacce ricevute. Ora occorre non abbassare la guardia e reagire con fermezza, responsabilità e coesione a tutti i livelli istituzionali”.

DAMELIOservizio di ILARIA PERRELLI

“Il Consiglio regionale ospiterà una mostra mercato di ceramiche realizzate dai detenuti di Poggioreale nei giorni 4, 5 e 8 febbraio, dalle ore 9,00 alle ore 13,30 presso la sede del Consiglio Regionale della Campania, isola F13 al Centro direzionale di Napoli.

VEGA COLONNESEservizio di LUIGI CORTESE

“Il ricorso al parto cesareo, soprattutto in alcune realtà, ha raggiunto livelli anomali tali per cui vogliamo vederci chiaro. In particolare, spicca in negativo il caso della Campania, regione nella quale, in base ai recenti dati forniti dal Piano nazionale esiti, vi sono strutture nelle quali si arriva al 90% di cesarei .

SPIAGGIA CASTELLAMMARESono la plastica e il polistirolo i principali rifiuti che aggrediscono l’ambiente marino. A dirlo è l’associazione ambientalista Fare Verde, che domenica 31 gennaio 2016, ha organizzato in tutta Italia la manifestazione “Il mare d’inverno”, la tradizionale pulizia delle spiagge giunta alla XXV edizione.

I dati parlano chiaro, chi viene in Campania lo fa soprattutto perchè attirato dalle nostre eccezionali testimonianze culturali, storiche e naturalistiche. Il turismo e la cultura sono risorse importanti per l’economia regionale che non possono essere un mero titolo da inserire tra le tante deleghe – cosi commenta Agostino Ingenito, presidente del comparto ricettivo extralberghiero e componente nazionale di Assoturismo. L’Otm conferma il trend in crescita per il turismo mondiale, pari al 4% in più rispetto allo scorso anno, le destabilizzazioni del nord Africa e dei paesi arabi, può favorire l’Italia ed in particolare il nostro Meridione con la Campania in testa, ma serve accompagnare il vento positivo con azioni e programmi non estemporanei – commenta Ingenito- Terminata la fase di avvio della macchina regionale, è ormai inderogabile uno scatto in più su turismo e cultura per il Governatore De Luca che oggettivamente non può riuscire a garantire la giusta attenzione all’importante risorsa economica con qualche consigliere”-  Per il Presidente del maggiore sindacato di categoria di ospitalità diffusa serve dunque l’istituzione di un assessorato regionale. “Serve chi si impegna e conosca il territorio e gli andamenti e le diverse competenze di un ginepraio tutt’altro che semplice per i continui conflitti tra regioni e Stato- continua Ingenito – No a meri incarichi politici, si ad una vera riorganizzazione dell’accoglienza, una vera promozione e azioni durature che mettono i nostri territori e le località turistiche maggiori di interconettersi e competere”. L’attenzione di Ingenito si focalizza anche sulla disastrosa situazione in cui versano gli enti provinciali del turismo ed aziende di soggiorno come pure di una normativa chiara e precisa oltre che della mancata calendarizzazione e programmazione culturale con l’utilizzo delle risorse europee. “Ritengo che sia ormai indispensabile fare un tavolo di coordinamento culturale che tenga conto delle proposte di chi vive e lavora di turismo. Servono azioni condivise e lungimiranti, eventi culturali di spessore e programmati, oltre che chiari segnali di innovazione e supporto per le infrastrutture e i servizi. “Il turismo è cambiato, si viene in Campania per soggiorni brevi ma frequenti, serve trovare una quadra per garantire trasporti pubblici efficienti e servizi per non lasciare nell’oblio e mancata sicurezza chi raggiunge la nostra regione. “Siamo consapevoli delle tante emergenze del nostro territorio ma non possiamo più derogare dalla necessità di avere una regia e organizzazione turistico- culturale, il rischio è infatti perdere competitività rispetto ad un turismo sempre mutevole e variegato”.

MARE DINVERNOI volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire diverse spiagge italiane per ricordare a tutti ricordare a tutti che l'inquinamento del mare dura 365 giorni l'anno, anche se ce ne ricordiamo solo con la bella stagione.Nella nostra provincia l’iniziativa si svolgerà e domenica 31 gennaio, sulla spiaggia libera di Baia Domizia. Alla manifestazione hanno aderito la Regione Campania, la Provincia di Caserta e l’Associazione World Events”. L’iniziativa ci dice Giuseppe Solla, Presidente Regionale di Fare Verde Campania, ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile.