Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 115

Risultati immagini per alida guevara

Una due giorni organizzata dall’Associazione Gioco-Immagine e Parole e promossa dai giovani del centro culturale Art33-Cultural Hub.

L’8 e il 9 Marzo, nel weekend nel quale ricorre la giornata internazionale della donna, intesa come occasione per ripensare alle conquiste delle donne in ambito sociale e politico, oltre che per contrastare il pericolo ancora attuale delle discriminazioni di genere, sarà ospite al Teatro Nest di San Giovanni a Teduccio, Aleida Guevara figlia del rivoluzionario e uomo politico Ernesto “Che”Guevara. Pediatra, membro del Partito Comunista cubano, attivista per i diritti umani e per la cancellazione del debito dei paesi cosiddetti in via di sviluppo, Aleida Guevara ha ricevuto molti riconoscimenti per il suo attivismo a favore della pace nel mondo. Sul ruolo delle donne nella politica dice: “Sono una donna cubana. Ci hanno insegnato che un processo rivoluzionario non è reale se non c’è la partecipazione attiva delle donne, che non difendono sola la rivoluzione ma la vita, il futuro, le nuove generazioni. Questo ci dà una forza doppia per lottare per il cambiamento del mondo.”A dialogare con lei ci sarà l’8 marzoPadre Alex Zanotelli, missionario e attivista della non violenza, critico delle dinamiche politico-economiche odierne, che favoriscono l’arricchimento dei paesi sviluppati e deteriorano le condizioni di vita dei “senza voce” a Sud del Mondo. Oltre ad Alex[1] Zanotelli, Aleida Guevara incontrerà il 9 marzo la giornalista, nota per la sua opposizione alla criminalità organizzata, Rosaria Capacchione[2]. Membro della commissione parlamentare antimafia, è autrice del libro “L’oro della camorra”. Scopo dei dibattiti sarà quello di centrare l’attenzione sulla necessità dell’impegno e  l’emergenza delle azioni, sia sotto aspetti umanitari che politici, nei Sud del mondo, oltre che dialogare sulle potenzialità e le effettività delle donne socialmente e politicamente  impegnate. Tutte le iniziative prevedono un ingresso a contributo libero, il cui ricavato sarà devoluto per sostenere l’ospedale oftalmico intitolato a Ernesto “Che” Guevara in Argentina. Venerdì 8 Marzo, dalle ore 18.30 “Voce dei senza voce”, incontro di opinioni, sulla scia di uno stesso impegno umanitario, tra Aleida Guevara e Padre Alex Zanotelli. A seguire, dalle ore 20.30, uno spettacolo vedrà coinvolti alcuni artisti del territorio. Per un primo momento musicale si esibiranno il “The Beggar’s Theatre e la “Corale per San Giovanni”, oltre che la “Santoro Music Accademy” insieme al “Progetto Canta Suona e Cammina”. Alle performance sonore seguirà l’intervento dell’attore Francesco Di Leva, membro del “Collettivo Nest”, gruppo di artisti che gestisce, insieme all’associazione organizzatrice dell’evento “Gioco-Immagine e Parole”, il Teatro Nest che ospita la due giorni.Sabato 9 Marzo, alle ore 10.30, incontro presso i murales del quartiere San Giovanni a Teduccio dedicati al “Che”, con Aleida Guevara, Jorit e il “Comitato di lotta Ex Taverna Del Ferro”. Alle 18.30, protagoniste Aleida e Rosaria Capacchione che si confronteranno sul tema “Donne socialmente utili”. A seguire, dalle 20.30, cena sociale (obbligatoria prenotazione). al AL NEST Napoli Est Teatro di San Giovanni a Teduccio. Una due giorni organizzata dall’Associazione Gioco-Immagine e Parole e promossa dai giovani del centro culturale Art33-Cultural Hub.

L’8 e il 9 Marzo, nel weekend nel quale ricorre la giornata internazionale della donna, intesa come occasione per ripensare alle conquiste delle donne in ambito sociale e politico, oltre che per contrastare il pericolo ancora attuale delle discriminazioni di genere, sarà ospite al Teatro Nest di San Giovanni a Teduccio, Aleida Guevara figlia del rivoluzionario e uomo politico Ernesto “Che” Guevara.

Pediatra, membro del Partito Comunista cubano, attivista per i diritti umani e per la cancellazione del debito dei paesi cosiddetti in via di sviluppo, Aleida Guevara ha ricevuto molti riconoscimenti per il suo attivismo a favore della pace nel mondo. Sul ruolo delle donne nella politica dice: “Sono una donna cubana. Ci hanno insegnato che un processo rivoluzionario non è reale se non c’è la partecipazione attiva delle donne, che non difendono sola la rivoluzione ma la vita, il futuro, le nuove generazioni. Questo ci dà una forza doppia per lottare per il cambiamento del mondo.” A dialogare con lei ci sarà l’8 marzo Padre Alex Zanotelli, missionario e attivista della non violenza, critico delle dinamiche politico-economiche odierne, che favoriscono l’arricchimento dei paesi sviluppati e deteriorano le condizioni di vita dei “senza voce” a Sud del Mondo. Oltre ad Alex[1] Zanotelli, Aleida Guevara incontrerà il 9 marzo la giornalista, nota per la sua opposizione alla criminalità organizzata, Rosaria Capacchione[2]. Membro della commissione parlamentare antimafia, è autrice del libro “L’oro della camorra”.

Scopo dei dibattiti sarà quello di centrare l’attenzione sulla necessità dell’impegno e  l’emergenza delle azioni, sia sotto aspetti umanitari che politici, nei Sud del mondo, oltre che dialogare sulle potenzialità e le effettività delle donne socialmente e politicamente  impegnate.

Tutte le iniziative prevedono un ingresso a contributo libero, il cui ricavato sarà devoluto per sostenere l’ospedale oftalmico intitolato a Ernesto “Che” Guevara in Argentina. 

Venerdì 8 Marzo, dalle ore 18.30 “Voce dei senza voce”, incontro di opinioni, sulla scia di uno stesso impegno umanitario, tra Aleida Guevara e Padre Alex Zanotelli. A seguire, dalle ore 20.30, uno spettacolo vedrà coinvolti alcuni artisti del territorio. Per un primo momento musicale si esibiranno il “The Beggar’s Theatre e la “Corale per San Giovanni”, oltre che la “Santoro Music Accademy” insieme al “Progetto Canta Suona e Cammina”. Alle performance sonore seguirà l’intervento dell’attore Francesco Di Leva, membro del “Collettivo Nest”, gruppo di artisti che gestisce, insieme all’associazione organizzatrice dell’evento “Gioco-Immagine e Parole”, il Teatro Nest che ospita la due giorni.

Sabato 9 Marzo, alle ore 10.30, incontro presso i murales del quartiere San Giovanni a Teduccio dedicati al “Che”, con Aleida Guevara, Jorit e il “Comitato di lotta Ex Taverna Del Ferro”. Alle 18.30, protagoniste Aleida e Rosaria Capacchione che si confronteranno sul tema “Donne socialmente utili”. A seguire, dalle 20.30, cena sociale (obbligatoria prenotazione).


non so se aggiungere un passaggio sull'associazione magari con dichiarazione di Mariarosaria Teatro

sono martina: qua aggiungerei le date dei due incontri.

Autenticati