Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 346

Lo Schiaccianoci e i doni del Natale

servizio di Manuela Urciuoli

Un musical, prodotto da ARB Dance Company e Associazione Arabesque, dedicato a tutta la famiglia che rilegge le versioni di “Lo schiaccianoci e il re dei topi” scritte da E.T.A.  Hoffmann e A. Dumas con un occhio al balletto di Chaikovsky per raccontare lo straordinario viaggio di Fabrizio e Clara la notte della Vigilia di Natale.

Ogni anno, infatti, lo stravagante zio Ross è solito portare ai suoi due nipoti doni che costruisce personalmente accompagnandoli da storie incantevoli in cui i due bambini s’immedesimano. Quest’anno, però, lo zio ha pensato a qualcosa di davvero insolito: uno Schiaccianoci, che lascia stupiti, ed anche un po’ delusi, sia Clara che Fabrizio. Per recuperare lo zio Ross, allora, comincia come sempre a raccontare una storia che, tuttavia, non porta a termine perché i due bambini si addormentano. Sarà proprio nel sonno che i due bimbi saranno coinvolti, con loro grande meraviglia, nel viaggio che li porterà, con l'aiuto della fata Zuccherina, fino al castello dei giocattoli dimenticati e, infine, parteciperanno a una strana battaglia non a suon di colpi d'arma, ma a suon di gentilezza, ironia e canzoni.

Uno spettacolo, scritto e diretto da Michele Casella con musiche di Francesco Mattiello e coreografie di Martina Fasano per la direzione artistica di Annamaria Di Maio, che porta in scena temi attuali di forte impatto sui ragazzi come la diversità, la ricchezza, il bullismo, il valore dell’infanzia, l’accoglienza, l’importanza della cordialità nei rapporti interpersonali utilizzando un linguaggio sempre coinvolgente come la danza e la musica.

“Hoffmann e Dumas hanno raccontato nei loro scritti questa bellissima storia di Natale, mentre Cajkovskij ha realizzato le musiche per un affascinante balletto – dichiara in una nota Michele Casella, autore e regista - A questi tre percorsi di letteratura e arte s’ispira il nostro spettacolo che non è un adattamento, bensì una rielaborazione in cui lo Schiaccianoci torna a combattere ai giorni nostri, facendoci riflettere sul vero significato dei doni di Natale ovvero la gentilezza, l'importanza di conservare, anche quando si cresce, il bambino che c'è in ognuno di noi e il valore della diversità come ricchezza”.

Un nutrito gruppo di attori e ballerini composto da Lisa Casella, Giuseppe Dipasquale, Luigi D’Aiello, Davide D’Angella, Vivianna Ferraro, Francesca Russo, Davide Volpe, e la partecipazione straordinaria del ballerino televisivo Sergio Cunto e dell’attrice Elena Starace, porta sulla scena tutta la magia e la fantasia della fiaba originale in un allestimento suggestivo e di grande impatto in particolare per un pubblico di giovanissimi che ricerca ambientazioni da favola!

Per ulteriori informazioni e prenotazioni www.lenuvole.it dove sarà possibile trovare anche i dettagli per l’acquisto delle CARD LIBERI TUTTI (a 5 ingressi €35 o a 10 ingressi €60) una buona idea regalo per venire quando vuoi, con chi vuoi al Teatro dei Piccoli per l’intera stagione YOUNG di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo.

Autenticati