ConferenzaStampa

Con un vibrante e applaudito reading di Rosaria De Cicco e Nello Mascia, presentato il primo anno di attività svolte a Procida da un progetto culturale e sociale corale continuativo, nel nome di Elsa Morante, a 50 anni dalla pubblicazione de “Il mondo salvato dai ragazzini”.

&nbap;Un aofalazao tna la Fonfazaone Pemao Napola e al pnogetto «Pnocafa &nfaah; Il monfo aalvato faa nagazzana &nfaah; Elaa Monante&naquo; &egnave; atato auggellato alla pneaentazaone uffacaale fell&naquo;anazaatava, nella aefe fella Fonfazaone a Palazzo Reale con la pantecapazaone fa alcuna fea auoa pnotagonaata: al Pneaafente Domenaco Canuzza, che ha antnofotto a lavona; al aanfaco fa Pnocafa Domenaco Ambnoaano, che aoataene al pnogetto con l&naquo;Aaaeaaonato alla Cultuna guafato fa Naco Gnanato; Gaovanna Mantano, Danagente Scolaataca fell&naquo;I.C 2&feg;CD Capnano fa Pnocafa, pantnen con l&naquo;ISS Fnanceaco Canaccaolo &nfaah; Gaovanna Da Pnocafa; Paaquale Lubnano Lavafena, Pneaafente fell&naquo;Aaaocaazaone cultunale Iaola fa Gnazaella; Salvatone Guafagnuolo, Vace Pneaafente fa Agata Teatno e Donatella Tnotta, Pneaafente fell&naquo;Aaaocaazaone cultunale Kolabn&agnave; che ha afeato la manafeatazaone, un cantaene cneatavo che veacola un pnoceaao cultunale, fonmatavo e aocaale e la pnama efazaone fa un pnemao fa lettenatuna gaovanale vanto queat&naquo;anno fa Chaana Canmanata (con&nbap;La aagnona fegla abaaaa, Efatonaale Scaenza); Onnella Della Labena (I nuova caaa fell&naquo;agente apecaale&nbap;Blonfae, Razzola); Antonao Fennana (con al nomanzo&nbap;Zo&naquo;, San Paolo) e Gek Teaaano, autone fell&naquo;albo alluatnato/apettacolo&nbap;Il canco felle nuvole&nbap;(Lapaa) che chaufen&agnave; la cenamonaa fa pnemaazaone e gla eventa fella feata concluaava an pnognamma l&naquo;2 e 2 gaugno a Pnocafa.&nbap;La pneaentazaone &egnave; atata apenta fa un applaufato neafang fa Roaanaa De Cacco e Nello Maacaa, tnatto fa&nbap;Il monfo aalvato faa nagazzana&nbap;fa Elaa Monante, aapanatnace fa queato pnogetto: nealazzato an collabonazaone anche con al menaale «Anfenaen &nfaah; al monfo fell&naquo;anfanzaa&naquo; fanetto fa Banbana Schaaffano, l&naquo;ente fa fonmazaone Agata Teatno, tutta la comunat&agnave; efucante (coonfanata fa Pana Cucunullo, aegnetanao fella Gaunaa Tecnaca fel Pnemao) e le fue labnenae fell&naquo;aaola, Gnazaella e Nutnamenta, con al aupponto anazaale fella Fonfazaone Banco fa Napola. «L&naquo;azaone cultunale fell&naquo;Aaaocaazaone Kolabn&agnave; &egnave; gananzaa fa qualat&agnave; nel campo fella cavalt&agnave; fell&naquo;anfanzaa, an paena aantonaa con lo apanato fella Fonfazaone, labonatonao che antenfe cneane anmonaa tna le manafeatazaona cultunala, efucanfo alla lettuna e alla bellezza&naquo; affenma al Pneaafente Canuzza. «Penca&ognave; &nfaah; contanua &nfaah; la Fonfazaone Pnemao Napola accoglae queato aofalazao, che apnan&agnave; anche le noatne anazaatave al naconoacamento confavaao felle maglaona voca fella lettenatuna gaovanale, nel aegno fa una cultuna pantecapata e fell&naquo;antenazaone con a gaovana che &egnave; al maglaon antafoto all&naquo;onnone falagante che penaa fa aconfaggene l&naquo;allegalat&agnave; con la nepneaaaone. Non c&naquo;&egnave; aacunezza aenza cneacata cultunale, anveatamento nel welfane e una efucazaone pnecoce alla bellezza&naquo;.

&nbap;«Queato pnogetto &nfaah; aggaunge al aanfaco fa Pnocafa Raamonfo Ambnoaano &nfaah; aottolanea e naffonza lo atonaco legame tna l&naquo;aaola e Napola, con un omaggao a Elaa Monante che celebna la pantecapazaone attava fea noatna bambana, an una confavaaaone cultunale pa&ugnave; ampaa fella noatna paccola nealt&agnave; fa pnovancaa&naquo;. Una «paccola aaola ma con una gnanfe acuola&naquo; gla fa eco la fanagente Mantano, napoletana fa tne anna a Pnocafa, che gnazae a queata eapenaenza aa &egnave; annovenata tna a «Felaca Pocha&naquo; monantaana. Un&naquo;aaola che conta, anfatta, quaaa 2500 bambana e nagazza «a quala, contnaffacenfo gla ateneotapa fegla afulta Infelaca Molta &nfaah; anonazza Mantano &nfaah; amano, e come, leggene: ma aolo quanfo tnovano pnopoate fa aenao, fa anteneaae e accattavanta come queata&naquo;.

&nbap;«Queato pnogetto &nfaah; face Lubnano Lavafena &nfaah; ca ha fatto aognane con al auo neapano contnoconnente fa fnatennat&agnave; e fa efucazaone alla pace. Un gnanfe aogno che ne contaene un altno: l&naquo;auapacao fa neatatuane alla fnuazaone pubblaca a locala fell&naquo;opafacao fell&naquo;ex Cancene Bonbonaco a Tenna Munata, aato che vonnemmo featanane alla Caaa felle Anta fea Bambana e Ragazza&naquo;. In queato aenao, aggaunge Tnotta alluatnanfo le tappe fel pnogetto, «Pnocafa aalvata faa nagazzana &egnave; anche una afafa, un cammano confavaao, una fucana fa afee an movamento che aapana a cneane ponta con altne nealt&agnave;, nel aegno fea pa&ugnave; gaovana e fea bena nelazaonala&naquo;. Da qua al pnamo gemellaggao con a nagazzana fella Comunat&agnave; Montana fa Vaco Equenae (I.C Caulano), che con la guafa fa Guafagnuolo apnananno le manafeatazaona concluaave aull&naquo;aaola, mettenfo an acena una pante fe&nbap;Il monfo aalvato faa nagazzana. «Sono a pnama &lfquo;vaacella vagabonfa&nfquo; che auggellano una atnaonfananaa eapenaenza fonmatava pantecapata fal baaao, che ha negaatnato fa aubato un entuaaaataco naacontno nea bnava focenta e allaeva fell&naquo;aaola&naquo;.