30706877 656435478037100 166158271886226681 n

Sabato 19 maggio ritorna l’appuntamento con “Se io avessi previsto tutto questo”, la rassegna musicale ideata dall’associazione musicale “Il trillo parlante” in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Tutta n’ata storia”.

Tante novità per l’incontro su Francesco Guccini: un cambio di location e un’aggiunta alla formula della serata. Torna l’appuntamento con “Se io avessi previsto tutto questo – Il racconto della canzone d’autore”, la rassegna musicale ideata dall’associazione abatese “Il trillo parlante” in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Tutta n’ata storia”. Dopo gli incontri precedenti su Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla e Francesco De Gregori, il quarto incontro porterà delle piccole novità. Non solo un altro cantautore, ma anche un cambio di location e un’aggiunta alla formula (vincente) della serata. Il prossimo appuntamento, infatti, si terrà nella sede di “Tutta n’ata storia”, in via Roma 213 a Sant’Antonio Abate. Si parlerà di Francesco Guccini e visti i forti richiami alla letteratura nelle sue composizioni, ogni canzone sarà preceduta dalla lettura di frasi tratte da libri. L’appuntamento con “Se io avessi previsto tutto questo” si inserisce nell’ambito de “Il maggio dei libri” e sarà il terzo di alcuni eventi già organizzati da “Tutta n’ata storia”: “Viaggi di carta e note” e “Caccia al libro tra le strade abatesi”. Francesco Guccini è una delle colonne portanti del cantautorato italiano. Definito da molti il simbolo di questo movimento e l’artista italiano per eccellenza, che con le sue parole è riuscito ad arrivare a circa tre generazioni. Il trillo parlante è una scuola di musica che offre sul territorio di Sant’Antonio Abate corsi di canto, pianoforte, violino, chitarra classica, chitarre jazz, batteria e percussioni, clarinetto, sassofono, tromba, trombone e basso-tuba, tastiera elettronica. Ha ideato la rassegna “Se io avessi previsto tutto questo” con lo scopo di offrire un nuovo punto di vista, più attento e spesso insolito, sulla canzone d'autore. Tutta n’ata storia è un’associazione di promozione sociale che utilizza, come strumento principale, il giornalismo civico-partecipativo. Collabora alla rassegna “Se io avessi previsto tutto questo” curando la comunicazione dell’evento, occupandosi di una parte della serata e per questo quarto appuntamento ospiterà la rassegna.