Risultati immagini per CARABINIERI DEI NAS

Negli ultimi giorni sono stati eseguite numerose verifiche igienico sanitarie a molti esercizi di ristorazione, market ed attività di panificazione, allo scopo di prevenire, anche sotto l’aspetto amministrativo, violazioni che possano arrecare pregiudizio alla salute pubblica. In tale quadro, il NAS di Napoli ha effettuato:

a Palma Campania, in un locale caseificio, i militari del NAS di Napoli, coadiuvati dai militari della stazione di Palma Campania e dai Carabinieri Forestali, hanno proceduto a cautelare amministrativamente circa 740 kg. di caciocavalli in fase di stagionatura ed asciugatura, in quanto all’atto del controllo non è stata esibita alcuna documentazione idonea a comprovarne la tracciabilità/rintracciabilità alimentare.

a Ercolano  il NAS di Napoli ha eseguito un’ispezione igienico sanitaria presso una locale attività di panificazione, al cui esito ha proceduto a:

  • sequestro e sospensione dell’attivita’ di panificazione, precludendo al titolare l’uso delle relative attrezzature, poiché il tutto non riuniva i requisiti minimi richiesti dalle norme vigenti;
  • sequestro di circa 4 tonnellate di farina; oltre ad un quintale e mezzo di sale alimentare, circa un quintale di prodotto finito (pane). Il tutto è stato rinvenuto in stato di conservazione non conforme alle normali cautele per l’uso alimentare.

E a Casoria, presso la rivendita di generi alimentari ad insegna “Ru.”, il NAS di Napoli, dopo un’approfondita ispezione igienico sanitaria, ha proceduto al sequestro amministrativo di 1000 litri circa di vino sfuso, i quali, nel corso della verifica, sono stati rinvenuti privi di qualsivoglia documentazione a sostegno della rintracciabilità.