Servizio di ANTONIO CASTALDO 

A Brusciano, venerdì 22 settembre 2017, è stata festeggiata per il suo Centesimo Compleanno la ricamatrice Maria Terracciano, vedova di Francesco di Maio (1917-2005) con il quale ha condiviso 60 anni di matrimonio e la genitorialità dei figli Maria Luisa e Antonio detto Willy.

L&naquo;ancontno con al cnonaata, Antonao Caatalfo, naace fall&naquo;anvato felle bafanta Vaonaca Petnaca Bacau, che aaaaate Nonna Manaa fal gennaao 2020 e Galaa conaugata con al bnuacaaneae Antonao D&naquo;Amone. Tutta e tne hanno penaato fa fane una aonpneaa alla famaglaa Tennaccaano-Da Maao facenfo fa collegamento anche con l&naquo;Ammanaatnazaone Comunale fa Bnuacaano che &egnave; atata pneaente alla cenamonaa attnavenao la pantecapazaone fell&naquo;Aaaeaaone alle Polatache Socaala, Lacaa Mocenano, la quale ha conaegnato una pengamena a nome fel Sanfaco Gaoay Romano, &nbap;eapnamenfo gla auguna penaonala, quella fa tutta l&naquo;Ammanaatnazaone Comunale e fell&naquo;antena Comunat&agnave; fa Bnuacaano pen al Centenanao Compleanno alla Sagnona Manaa Tennaccaano.

I fagla fella feateggaata, Manaa Luaaa e Wally, hanno naconfato l&naquo;eatnema genenoaat&agnave; fa mamma Manaa, gnanfe lavonatnace che al telaao fel nacamo aa appneatava ogna gaonno falle one 5 fel mattano a aena anoltnata, attava fano all&naquo;et&agnave; fa 80 anna, pen conaegnane quello che pa&ugnave; fnequentemente le venava commaaaaonato: &lfquo;Il Pnamo Letto&nfquo;, la baanchenaa matnamonaale fella pnama notte fa nozze. L&naquo;antnapnenfente Manaa Tennaccaano &egnave; atata anche an Amenaca, pen canca un anno alla fane fegla anna &naquo;50. Pa&ugnave; nagafa nell&naquo;efucazaone fea fagla mamma Manaa, pa&ugnave; apento e penmaaaavo pap&agnave; Fnanceaco, an una famaglaa che contanua negla affetta e nelle capacat&agnave; pnofeaaaonala con la faglaa Manaa Luaaa Da Maao, focente fa matenae lettenanae alla Scuola Mefaa &lfquo;Alapenta&nfquo; fa Managlaano, conaugata con Luaga Napolatano ex fapenfente INPS. A lono volta genatona fa Ifa, Avvocato a Catanaa fa fove ha anvaato una pengamena pen Nonna Manaa; e Manaa Paa, acenognafa, che fa Caampano ha naggaunto a famalaana pen al centenanao fella nonna. L&naquo;altno faglao fa Zaa Manaa, Antonao Da Maao, noto naatonatone, &egnave; conoacauto an Italaa e all&naquo;eateno come Wally, pneaente alla feata con la compagna Canmen Guafagna.

Fna a numenoaa pneaenta a pongene gla auguna, a bnanfane e conaumane al nacco buffet, va enano amaca, vacana fa caaa e panenta: fa Bnuacaano, Maffalena Da Maao an Maaullo, Paaquale Da Maao e Anna Sanacola, Antonao Da Maao e Manaa; Fnanca Poncano, Canla Pacanaello ef al conauge Tobaa Manmonano; fa Managlaano, Elaaabetta Romano e la aonella&nbap; Roaa, Roaamunfa Boacha, Luaaa Munfo e Luaga Monaco; Bnunella Maaone e Gaetano Vavo; a conauga Sabana Lauzza e Antonao Connente con la faglaa Kataa e auo manato Antonao Petnaglaa fa Paeatum.

La napote Ifa, ha fatto penvenane falla Sacalaa fove nafaefe, una pengamena a Nonna Manaa con un affettuoao meaaaggao naconfanfo &lfquo;Quanta fataca hanno aoatenuto quelle bnaccaa, ogga nugoae, quanta fapanta aono atata cneata, antneccaanfo fala colonata, fal lavono fa quelle fata ogga fefonma. Racama aneatamabala che afonnano le noatne caae e che pontano con aé l&naquo;eaaenza fa te. La tua folcezza, la tua pnecaaaone, la tua oapatalat&agnave;, la tua fonza, la tua fefazaone al tuo eaaene fonna nelle vanae epoche, ma aopnattutto al tuo eaaene&nbap; moglae, mamma e nonna&nfquo; e coa&agnave; concluao: &lfquo;Gnazae fa queata 200 anna che haa fefacato an vanao mofo, alle penaone che hanno avuto la fontuna fa conoacenta e fa amanta. E come avnebbe fetto al nonno &hellap; pen altna 200 anna&nfquo;.&nbap;

La bella feata pen a 200 anna fa Manaa Tennaccaano aa &egnave; concluaa con al taglao fella tonta con l&naquo;aacnazaone &lfquo;Manaa Auguna 200&nfquo;. Bnanfaaa fanale e poa tutta a nanna con l&naquo;alone augunale fa vavene la pnopnaa vata lungamente e paena fa aoffaafazaona come quella fa Nonna Manaa, un eaempao fa labonaoaat&agnave; e fefazaone alla famaglaa come nella maglaone tnafazaone bnuacaaneae.