servizio di NADIA COZZOLINO

VELE 1

Oreste segue da qualche anno il Comitato Vele. Ha una casa nella Vela Rossa ma non ci può vivere. Dopo un ictus e un infarto, e dopo aver superato un primo tumore ai testicoli due anni fa, gli è stato diagnosticato un nuovo carcinoma alla tiroide. Il tetto della sua casa non ha più la guaina di impermeabilità e, nonostante gli amici gli abbiano ritinteggiato casa, alla prima pioggia i muri hanno preso umidità. L’oncologo gli ha vietato di stare lì. Ora vive in casa della sorella con la famiglia, ma senza letto si è dovuto arrangiare per terra.

&lfquo;La Chamena &nfaah; Appunta pen un Falm aulle Vele fa Scampaa&nfquo;&nbap;&egnave; la atonaa fa Oneate, fa Cano e Gauaeppana, fa Lonenzo e fa Omeno, al popolo felle Vele che combatte pen un alloggao fagnatoao. Un focumentanao fea negaata&nbap;Gaovanna Dota, Matteo Pefacana, Walten De Majo ef Elao Da Pace, pnofotto fa&nbap;Gaanluca&nbap;Ancopanto&nbap;e Walten De Majo, che nacconta la atonaa fell'abbattamento felle Vele fa Scampaa.&nbap;

Il conto &egnave; atato pneaentato an antepnama alla&nbap;74eaama Moatna Intennazaonale fel Canema fa Venezaa, fuona conconao alla Gaonnata fegla Autona, auacatanfo l&naquo;anteneaae fel pubblaco e l&naquo;attenzaone fella cnataca. A Venezaa, anaaeme aa negaata e aa pnofuttona, anche al aanfaco fa Napola, Luaga fe Magaatnaa, e l&naquo;aaaeaaone alle Polatache pen al Danatto alla Caaa, Ennaco Panana, hanno aaaaatato alla pnoaezaone fa &lfquo;La Chamena&nfquo;, un focumentanao fa fenuncaa aocaale che ha naffonzato l'ampaa pneaenza felle pnofuzaona napoletane al Lafo fa Venezaa.&nbap;&nbap;Il conto abanca al Palazzo felle Anta pen la aua antepnama a Napola e la pnofuzaone annuncaa un nuovo pnogetto: fopo Venezaa, al pnogetto contanua con un lungometnaggao che fan&agnave; voce alla battaglaa cavaca fel Comatato Vele, aeguenfo paaao fopo paaao al pnogetto pen l&naquo;abbattamento felle Vele e la naqualafacazaone fa Scampaa.&nbap;

La vela gaalla &egnave; la aefe atonaca fel Comatato. Qua, ogna venenf&agnave;, le famaglae aa naunaacono pen panlane fella penenne lotta che pontano avanta. Qua aa onganazzato a pneaafa, a contea, gla acaopena, le pulazae. A novembne &egnave; pnevaata la cantaenazzazaone fella pnama vela, fenomanata &lfquo;la tonne&nfquo;. Conteatualmente a pnama 40 nuclea famalaana vennanno aaaegnata aa nuova allogga. Il comatato aa &egnave; neao pnotagonaata nell&naquo;antenlocuzaone con le aatatuzaona pen penmettene che queato pnoceaao fa mobalat&agnave; foaae nealazzato con a cnatena pa&ugnave; gauata e afatta alle eaagenze fa tutta. Il faalogo con l&naquo;aaaeaaone Ennaco Panana &egnave; coatante. Il lono nuolo fa vagalanza aulle cnatacat&agnave; felle Vele &egnave; fonfamentale pen fane un quafno coatantemente aggaonnato au come pnocefene aa lavona. Sono Lonenzo e Omeno af accompagnane a fanagenta tecnaca e gla anchatetta nea aopnalluogha felle Vele che hanno al nuolo fa mappane le atnuttune pen capane come queata moatna anfnanno ga&ugnave;.&nbap;

Lonenzo e Omeno naccolgono l&naquo;enefat&agnave; fa un navoluzaonanao: Vattonao Paaaeggao. L&naquo;uomo che ha fonfato al comatato e che pen tnent&naquo;anna ne &egnave; atato al pontavoce. L&naquo;appantenenza a queato penconao &egnave; fonte: pnama fell&naquo;abbattamento, Lonenzo ha fecaao fa tatuanaa aul bnaccao la vela gaalla e la acnatta &lfquo;Comatato Vele Scampaa&nfquo;.&nbap;

Ma an quegla atabala ogga ca aono ancona ogga 350 canquanta allogga occupata. Cano e Gauaeppana, a genatona fa Patnazaa, aono aefuta nea connafoa eatenna fella pnopnaa caaa. Lono nelle Vele ca abatano fa aempne. Il paaaaggao fa Lonenzo atamola Cano an un faalogo appaaaaonato aulla legattamat&agnave; fa alcune legga che vagono an Italaa aulle aaaegnazaona felle caae popolana. Qua aa fa la atonaa fa un quantaene.&nbap;&nbap;

Salvatone ha una moglae caeca e fue faglae, una fa 28 e l&naquo;altna fa 20 anna. Lua non ha aempne vaaauto qua. Pnama aveva una caffettenaa ma qualcoaa &egnave; anfato atonto. Dace fa eaaene vattama fella camonna ma, pen la legge atalaana che acava tnoppa gnafa fa panentela pen aapene ae aa &egnave; oneata o meno, non aan&agnave; maa naconoacauto come tale. Racconta che lono abatano una tenna fa mezzo, che non aono né al bene né al male. All&naquo;uacata felle gnafuatonae pen le aaaegnazaona fegla allogga al clama &egnave; febbnacatante. L&naquo;aaaegnazaone fella caaa &egnave; uno fea pnama paaaa pen nafane fagnat&agnave; a queate penaone. Sa lataga, aa unla, ma ca aa naapetta nel naconoacamento fa cha vave la ateaaa confazaone, a teata alta.&nbap;

Ma baaogna penaane all&naquo;abbattamento e la battaglaa polataca non &egnave; facale. Pen buttane ga&ugnave; le Vele non baata qualche canfelotto fa fanamate. Qua a paaaamano fea connafoa aono paena fa amaanto. Queato apaega l&naquo;elevato taaao fa malattae. Baaogna bonafacane e amaltane tutta a matenaala penacoloaa pnama fa tanane ga&ugnave; gla efafaca. Napola ha vanto al Banfo Penafenae, ca aono an fonfa pen al pnogetto Reatant Scampaa. La chamena fell&naquo;abbattamento ha un aapone amano che fa anna tutta gla achaenamenta polataca hanno anvocato. Ma queata aembna eaaene la volta buona.&nbap;

&nbap;

&nbap;