Risultati immagini per contravvenzioni MUNICIPALE

Contravvenzioni per circa 10mila euro, un’attività commerciale chiusa e dieci sospese per 5 giorni. Questo il bilancio in seguito a controlli effettuati dai vigili urbani coordinati dal Comandate Stefano Guarino nella zona di via Gramsci.

Numerosi i commercianti pizzicati e verbalizzati per occupazione di suolo pubblico. Ma il caso più eclatante scoperto dai vigili urbani è quello di una concessionaria di moto nuove ed usate presente in via Gramsci in modo totalmente abusivo. Il titolare dell’attività, infatti, non ha mai effettuato una scia – segnalazione certificata di inizio attività – e per il Comune di Aversa era ‘inesistente’. Al proprietario di questa rivendita è stata comminata una multa di 5mila euro più 308 euro per occupazione abusiva di suolo pubblico (le moto erano esposte sul marciapiede) e la chiusura dell’attività. “I marciapiedi di via Gramsci – ha detto il consigliere delegato alla Polizia Municipale Michele Galluccio – adesso suono di nuovo liberi. Prima di questi controlli percorrere a piedi questa strada era pressoché impossibile”. “Siamo partiti – ha detto ancora Galluccio – da via Gramsci come segno tangibile dell’attenzione di questa amministrazione comunale alle periferie. I controlli continueranno in lungo ed in largo sul territorio cittadino”. E conclude: “Un plauso al comandante Stefano Guarino ed a tutti gli uomini e le donne della Polizia Municipale di Aversa che, malgrado la carenza di organico, lavorano alacremente e su più fronti in città”. È solo di due giorni fa, infatti, il primo ‘daspo urbano’ nei confronti di un parcheggiatore abusivo effettuato proprio dalla Polizia Municipale di Aversa. Dopo il primo Daspo urbano comminato in Italia nei confronti di un ubriaco molesto, che aveva anche urinato in strada, avvenuto nella stessa giornata di pubblicazione della legge Minniti sulla Gazzetta Ufficiale, Aversa è stata teatro anche del primo Daspo urbano nei confronti di parcheggiatori abusivi. In seguito al provvedimento il Questore di Caserta si è congratulato con il comandate Stefano Guarino.