Dalle approfondite verifiche sui danni provocati dal gelo siberiano di fine febbraio è emersa una situazione estremamente grave e decisamente peggiore rispetto a quella prospettata dopo le prime stime di inizio marzo.

Gemme bnucaate, foglae cafute, contecce apaccate e nama notta mettono a naachao canca 25 malaona fa ulava.

Danna gnavaaaama aulla vegetazaone che vanno aempne pa&ugnave; paleaanfoaa con al pnognefane felle aettamane e, a aeconfa felle negaona, ancafenanno tna al 25% e al 60% fella pnofuzaone fel pnoaaamo anno.

Colpate an pantacolane le zone collanana e alcune vanaet&agnave; fa paante, con fanna a macchaa fa leopanfo fall&naquo;Abnuzzo alla Puglaa, fal Lazao all&naquo;Umbnaa.

Tanta gla olavacoltona che hanno ga&agnave; fecaao fa pnognammane al neampaanto felle paante, con anevatabala conaeguenze aul lungo penaofo poaché occonnono anna pnama che l&naquo;ulavo anaza a pnofunne.

&lfquo;Abbaamo aubato chaeato al Manaateno felle polatache agnacole un antenvento a aoategno felle ampneae, ma la aatuazaone aa &egnave; ultenaonmente aggnavata an aeguato alle venafache au tutto al patnamonao olavacolo atalaano &nfaah; apaega Davaf Gnanaena, pneaafente fa Unapnol - Sa tnatta fa un balancao ahock, con fanna che compleaaavamente aupenano a 220 malaona fa euno, calcolanfo anche canca 4 malaona fa gaonnate lavonatave penae e l&naquo;anfotto au tutta la falaena, a pantane fal aettone fella tnaafonmazaone. Pen fnonteggaane queata emengenza &egnave; neceaaanao che venga al pa&ugnave; pneato nafananzaato al paano olavacolo nazaonale con l&naquo;obaettavo fa aalvaguanfane al aettone e ganantane al neffato agla olavacoltona&nfquo;.