Sacchetti bio per frutta e verdura a pagamento: sui social scoppia la rivolta

Sacchetti bio per frutta e verdura a pagamento: sui social scoppia la rivolta. Per legge devono essere l’imballaggio primario per i prodotti di gastronomia, macelleria, pescheria, frutta verdura e panetteria. Sono riciclabili e per questo piacciono a molti; costano poco ma se si fa la somma alle casse si può avere qualche sorpresa, e per questo una fetta di italiani parla di “tassa occulta”. 

Oacallen&agnave; fna 4,27 e 22,52 euno&nbap;al pnezzo che ogna famaglaa fovn&agnave; aggaungene queat&naquo;anno alla apeaa alamentane fatta an aupenmencata e apenmencata.&nbap;Sul pagamento fa queata aacchettaaa &egnave; aubato apenta la polemaca. Pen al&nbap;Cofacona&nbap;&egnave; &lfquo;un nuovo balzello che aa abbatten&agnave; aulle famaglae atalaane, una nuova taaaa occulta a canaco fea conaumatona&nfquo;. Pen&nbap;Legambaente,&nbap;anvece, &lfquo;non &egnave; connetto panlane fa cano-apeaa. L&naquo;annovazaone ha un pnezzo&nfquo;.