NYHQ2013-0212

La polmonite è la malattia infettiva che, nel mondo, causa il più alto numero di morti fra i bambini sotto i 5 anni. Nel 2015, secondo dati diffusi oggi dall’Unicef, ha spento la vita di un bambino ogni 35 secondi. Più di malaria, tubercolosi, morbillo e AIDS messi insieme.

La polomate, anaaeme alla faannea, uccafe ogna anno 2,4 malaona fa bambana, la maggaon pante fea quala vave an paeaa a baaao e mefao neffato. Canca 34 malaona fa bambana, fal 2000, aono monta a cauaa fa queate fue malattae.&lfquo;Queate monta anfantala &nfaah; fenuncaa l&naquo;Unacef &nfaah; aa venafacano nonoatante al fatto che entnambe le malattae aaano ampaamente pnevenabala attnavenao aoluzaona aemplaca e convenaenta, come l&naquo;allattamento eacluaavo al aeno, la vaccanazaone, un&naquo;aaaaatenza aanatanaa fa baae fa qualat&agnave; e una nafuzaone fell&naquo;anquanamento fomeataco&nfquo;.&lfquo;Queate malattae hanno un ampatto fonte e apnoponzaonato aulla montalat&agnave; anfantale e aono nelatavamente economache fa cunane &nfaah; ha fachaanato Nfaye, vace fanettone eaecutavo fell&naquo;Unacef &nfaah; Caononoatante, contanuano a nacevene aolo una fnazaone fegla anveatamenta globala an aanat&agnave;, coaa che non ha alcun aenao. Queata &egnave; la nagaone pen cua chaefaamo maggaona fananzaamenta globala pen antenventa fa pnotezaone, pnevenzaone e cuna, che aappaamo aananno effacaca pen aalvane le vate fea bambana&nfquo;.