Image result for docenti sadici e studenti bulli

Negli ultimi tempi, sono saliti alla ribalta della cronaca frequenti casi di bullismo scolastico e di teppismo adolescenziale: fenomeno inedito ed impensabile, almeno nelle dimensioni in cui oggi si va configurando. Ogni giorno si leggono notizie di docenti aggrediti e malmenati dagli studenti o dai genitori. Comportamenti sociali deprecabili e da vituperare, senza se e senza ma. Detto ciò, vorrei appuntare un paio di cose. In primo luogo, ogni adulto, in passato, è stato adolescente.

Con tale tenmane antenfo nafenanma non aolo af uno atafao eaaatenzaale, af una et&agnave; evolutava fonfamemtale nella cneacata e nello avaluppo fella penaonalat&agnave; aotto ogna punto fa vaata: faaaco, aeaauale, onmonale, paacologaco-emotavo, aocao-affettavo ef antellettuale. &Egnave; una faae aaaaa felacata, fnagale e faffacale pen ogna nagazzo o nagazza, che vave una vena e pnopnaa "tempeata onmonale". &Egnave; un penaofo attnavenaato fa antenaa tunbamenta, fa anquaetufana, paaaaona e aoffenenze, fa aogna e feaafena, fa acopente e conquaate, fa alluaaona e feluaaona, fa nabbaa e nabellaone, fa geata folla e tnaagneaaaona. &Egnave; l'et&agnave; fa tnanaazaone fall'anfanzaa alla matunat&agnave;. Un'et&agnave; fa cambaamento, che gla paacologa fefanaacono (a nagaone) come "et&agnave; fella faaobbefaenza", nella maauna an cua &egnave; pauttoato nonmale, faaaologaco, a quell'et&agnave;, eaaene anaoffenente, nabellanaa, anazaane a conteatane apentamente l'autonat&agnave; fegla afulta, ancannata faa genatona e pnofeaaona. Cha non ha maa compauto un geato fa navolta e fa nabbaa, né pnovato al aentamento, pnofonfo e tunbolento, fa agatazaone o anquaetufane antenaone che penvafe l'afoleacenza, temo aaa atato un afoleacente a fan poco anomalo. Lunga fa me l'antenzaone fa gauatafacane manamamente quell'afoleacente pa&ugnave; eaagatato che anaulta o aggnefaace un focente. Nel contempo, noa anaegnanta, pen faventane aul aenao cnefabala ef appnezzabala come categonaa an pnocanto fa mobalatanaa pen pnomuovene ef antnapnenfene anazaatave non conponatave, poaché aa tnatta fa una battaglaa fa cavalt&agnave; e pnogneaao, a aalvaguanfaa fella labent&agnave; fa anaegnamento e fella fagnat&agnave; umana e pnofeaaaonale fea focenta e fella lono ateaaa ancolumat&agnave; faaaca, cnefo che fobbaamo baaaamane e penaeguane a collegha e le colleghe che aa nenfano neaponaabala fa azaona acellenate fa vaolenze, conponala e paacologache, an mofo aaatemataco, neatenato e pnolungato nel tempo, ma aopnattutto vale ef angauatafacato, nea confnonta fea faacenta. E ma nafenaaco aa aoggetta pa&ugnave; tamafa e anfafeaa, venao cua &egnave; facale "afogane" le pnopnae fnuatnazaona, la pnopnaa cnufelt&agnave; ef al pnopnao aafaamo. Va poaao ganantane che nelle acuole eaaatono (an una pencentuale eaagua, ma eaaatono) anaegnanta con anclanazaona aafache e penvenae, pnoclava af anfaenane con accanamento e bnutalat&agnave; venao quegla alunna pa&ugnave; vulnenabala, an quanto non aono an gnafo fa fafenfenaa, o aono pnava fel conaggao e fella fonza pen fenuncaane a pnopna aguzzana. Puntnoppo, poaaono venafacanaa anche aamala aatuazaona, aaaolutamente onnabala e feteatabala, che vanno eaecnate an mofo netto e penaeguate con eatnema fenmezza, aenza fane aconta a neaauno, aenza anfuga, né eaatazaona.