CA

Si è tenuto nella serata di domenica 10 giugno, presso il teatro Cimarosa di Aversa, lo spettacolo interpretato dalla compagnia teatrale “Gli allegri Vagabondi”’, la “Donna dal vestito in bianco”.

Una commedia scritta dalla docente di lingue Eleonora Avanzo, con la collaborazione di Carmine Musto. La commedia, ambientata negli anni Sessanta, vede come protagonisti una madre, donna Concetta, e suo figlio, Riccardo. Una storia intrecciata, con tanti e diversi sviluppi al suo interno, ma con un tema centrale, quello dell’omosessualità, ed uno collaterale a quest’ultimo, il pregiudizio. Altro protagonista importante, una donna, la donna dal vestito bianco appunto, che, apparendo spesso sulla scena in silenzio, porterà il lieto fine della commedia. Una sala gremita di persone si è dilettata nell’assistere allo spettacolo e, tra risate ed applausi, ha avuto fine l’atto unico.

“Sono davvero onorata - afferma Avanzo - della presenza di tutte queste persone. Sono, soprattutto, felice della presenza di due realtà fondamentali cioè quella dei meravigliosi ragazzi di ‘Casa della vita’ di Teverolaccio e dell’associazione ‘AIL’ contro le leucemie linfomi e mielomiai, alle quali saranno devoluti tutti i ricavi della serata. Gli stessi ragazzi di ‘Casa della Vita’ e i rappresentanti dell’AIL sono stati invitati sul palco per presentarsi e salutare la platea. Prima di chiudere le tendine rosse, l’autrice del copione, ha continuato dicendo: “Sono felicissima stasera. Io e tutta la compagnia teatrale ‘Gli Allegri Vagabondi’ che è formata dagli attori Caterina Genualdi, Carmine Musto, Lilly Mottola, Rosario Barbato, Nunzia Volpe, Antonella Menale, Maria Grazia Del Franco, Laura Orabona, Rita di Cicco, Salvatore Galiero e Annette della Volpe, siamo riusciti ad arrivare al Cimarosa di Aversa e questo per noi è un grandissimo traguardo. Continueremo ad impegnarci per giocare sempre a fare a pezzi il teatro. Siamo - conclude l’Avanzo - davvero, ma davvero, soddisfatti”.