Demiurgo in Reggia Gli spettatori nella Sala delle Glorie dei Borbone Ph. Chiara Siniscalchi 1

Martedì 19 Giugno “Segreti a Corte” sarà lo spettacolo inedito ideato dalla compagnia teatrale de “Il Demiurgo”che terrà a battesimo i “Martedì in Reggia”, un ciclo di aperture straordinarie che la Reggia di Caserta organizzerà di martedì, l’abituale giorno di chiusura settimanale del Monumento.

“I musei devono far parte della vita quotidiana delle persone e da questo punto di vista l’idea di un giorno di chiusura settimanale è un limite che nel tempo vogliamo pian piano completamente eliminare anche perché le moderne esigenze del turismo globale ci impongono di offrire ai turisti sempre maggiore flessibilità”. Così il direttore della Reggia di Caserta, Mauro Felicori, ha annunciato stamane in conferenza stampa la ‘rivoluzione’ sperimentale delle aperture straordinarie del martedì. Un progetto, curato da Vincenzo Mazzarella, responsabile dei servizi di valorizzazione della Reggia, che punta sul lavoro delle imprese culturali alle quali la Reggia di Caserta affiderà di volta in volta il programma specifico delle giornate del martedì. “Tanto che nel tempo il martedì potrebbe passare dall’essere stato il giorno di chiusura a diventare il giorno più interessante per le visite alla Reggia”, ha evidenziato Felicori.

 Si parte martedì 19 Giugno con un progetto di visita guidata della Reggia decisamente originale: “Segreti a corte” uno spettacolo itinerante ideato, in collaborazione con l’Associazione Amici della Reggia di Caserta, da “Il Demiurgo”, una delle compagnie italiane più note nel settore della narrazione teatrale dei siti culturali che dalle Grotte di Pertosa all’Anfiteatro Campano negli ultimi anni ha ‘animato’ e rivitalizzato in particolare alcuni dei luoghi più belli della Campania. Dalla Cappella Palatina al Teatrino di Corte (eccezionalmente riaperto proprio nella sua veste di teatro) nel nuovo spettacolo del Demiurgo gli spettatori verranno accompagnati da un ‘cantastorie’ e da numerosi attori in tutto il percorso del ‘piano nobile’ della Reggia di Caserta, tra la camera da letto di Francesco II e Maria Sofia (gli ultimi sovrani del Regno delle Due Sicilie) e il bagno di Maria Carolina d’Austria. “Segreti a corte sarà un ‘viaggio’nel tempo in cui guideremo il pubblico a ‘spiare’ dal buco della serratura la storia e le storie degli uomini e delle donne che abitarono la Reggia di Caserta e la resero grande”. Il regista Franco Nappi, direttore artistico de “Il Demiurgo”, ha anticipato l’idea fondante della struttura narrativa dello spettacolo che sarà allestito con coreografie cangianti curate da Federica di Benedetto ispirate a “Le quattro stagioni” di Vivaldi e pronte quindi a mutare in ogni diversa stanza della Reggia. Il 19 Giugno ci saranno ben 15 rappresentazioni in una sola giornata. Lo spettacolo “Segreti a corte” avrà una durata di 80 minuti, un costo di 12 euro a persona e partirà ogni 30 minuti ininterrottamente dalle 10 alle 17, con 15 repliche complessive.“Tenere a battesimo un progetto così importante ci riempie d’orgoglio - ha spiegato a margine della conferenza stampa Emilia Esposito, fondatrice de “Il Demiurgo” - perché premia uno degli elementi fondanti del nostro lavoro: l’idea della cultura che diventa impresa per ‘sostenere’ e valorizzare il patrimonio del nostro territorio consentendogli la massima apertura alle esigenze del pubblico oggi sempre più legate a forme più moderne di fruizione e di narrazione”.