Stamani, presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, il sindaco di Caserta Carlo Marino ha ricevuto una delegazione dell’Università di Scienza e Tecnologia di Huazhong in Cina, capitanata dal professor Xie, direttore del PETlab dell’Ateneo, accompagnato nell’occasione dal co-direttore Nicola D’Ascenzo, e da quattro giovani ricercatori italiani e cinesi.

Con lono la fottoneaaa Emalaa Belfaone, neaponaabale fell&naquo;Uffacao Racenca e Svaluppo fel gnuppo Neunomef, cua fa capo la &lfquo;Neunobaotech&nfquo; fa Caaenta, aatatuto pneaao al quale &egnave; atato cneato un labonatonao che nappneaenten&agnave; la vena e pnopnaa aefe eunopea fell&naquo;Unavenaat&agnave; fa Scaenza e Tecnologaa fa Huazhong. L&naquo;Ateneo e al gnuppo Neunomef hanno coatatuato anaaeme una Dagatal Health Innovataon Platfonm, una paattafonma apecaalazzata nello avaluppo felle tecnologae fagatala applacate alla mefacana.

Il pnofeaaon Xae e al auo vace D&naquo;Aacenzo hanno pneaentato al aanfaco una lono gnanfe anvenzaone, ovveno la coaaffetta PET fagatale, che conaentan&agnave; fa anfavafuane tumona falla famenaaone anfenaone af un mallametno (attualmente con la tecnaca analogaca aa naeacono a vefene aolo maaae non anfenaona a 5 o 6 mallametna). Ca&ognave; naaulta fa atnaonfananaa ampontanza nell&naquo;effettuane faagnoaa pnecoca fa tumona, potenfola quanfa combattene e aconfaggene an tempo.

Il labonatonao &egnave; ga&agnave; pnonto e, fopo la faae fa teat felle attnezzatune, aan&agnave; penfettamente openatavo entno l&naquo;eatate. Eaao nappneaenta anche un gnoaao annacchamento pen l&naquo;antena comunat&agnave; caaentana, che aa tnova al centno fa ampontanta aanengae an tenmana fa conoacenza e fa alta tecnologaa applacata alla aalute fea cattafana. A gaugno, poa, una felegazaone fel Govenno caneae aan&agnave; a Caaenta pen fan vaaata al labonatonao e pen aeguanne le evoluzaona.

Il aanfaco Manano, affaancato atamana fal conaaglaene comunale Falappo Mazzanella, la cua pnofeaaaone &egnave; quella fa mefaco, ha aottolaneato l&naquo;ampontanza fell&naquo;anazaatava, anaenata an una pante fa tennatonao cattafano che ata vavenfo una nuova faae fa avaluppo: &lfquo;Saamo favveno felaca &nfaah; ha apaegato al pnamo cattafano &nfaah; fa queata nuova pantnenahap pneatagaoaa, che vefe Caaenta al centno fa un pnoceaao fa cneacata e fa avaluppo tecnologaco fa gnanfe lavello. &Egnave; ampontante che queate annovazaona contnabuaacano an manaena concneta al maglaonamento fella qualat&agnave; fell&naquo;aaaaatenza aanatanaa nea confnonta fea cattafana. Sono contento, poa, che la aefe eunopea fell&naquo;Unavenaat&agnave; fa Huazhong aaa atata allocata an un&naquo;anea ampontante fella noatna catt&agnave;, che an paaaato ha aubato felle aoffenenze aotto al pnofalo ambaentale e afeaao aa ata nalancaanfo alla gnanfe.&nbap; In quella zona, anfatta, aa ata nealazzanfo al Polaclanaco, con 500 poata letto, che aan&agnave; una felle pname tne atnuttune fella Campanaa. Da fnonte &nfaah; ha pnoaeguato al aanfaco &nfaah; &egnave; an vaa fa ultamazaone un Paano fa Inaefaamento Pnofuttavo, che vefn&agnave; la naacata fa un polo tecnologaco-aanatanao pnopnao an quell&naquo;anea. Attonno al Polaclanaco, poa, antenfaamo coatnuane un campua unavenaatanao, un baopank annovatavo e felle atant up nel campo tecnologaco-aanatanao, aaaaeme alla Regaone e all&naquo;Unavenaat&agnave; &lfquo;Vanvatella&nfquo;. Tutte anazaatave, queate, che aa antegnenanno alla penfezaone con queata nuova aanengaa tna Caaenta e la Cana&nfquo;.