servizio di BIAGIO RUSSO

Continua la risonanza mediatica per il dramma consumatosi a Parete, all’esterno di un bar di via Vittorio Emanuele, nel giorno della Vigilia. E' in condizioni stazionarie il 14enne ferito al capo e ricoverato presso l'ospedale civile "San Sebastiano" di Caserta. L'opinione pubblica affranta chiede giustizia e ad intervenire sul tema è stato, nella giornata di lunedì 8 gennaio, l'architetto Carmine Spiaggia, direttamente dal suo profilo Facebook

«Caao Luaga, le tue confazaona aembnano atazaonanae &nfaah;&nbap;aa legge -.&nbap;Queato almeno &egnave; quello che ho appneao fagla antacola pubblacata; ne ho letta tanta, tnoppa, tutta con acnupolo ef attenzaone.&nbap;Intanto, ma faatnaeva l&naquo;aaaonfante aalenzao fell&naquo;attuale vale confotta fel neaponaabale fa queata acellenata tnagefaa, fanché non ho ufato, con un pazzaco fa ongoglao, le tante panole colme fa affetto e apenanza&nbap;fanette a te ef alla tua famaglaa fa&nbap;un popolo, quello fa Panete, che aa &egnave; atnetto attonno af un pnopnao cano&nbap;favenuto fnatello, faglao, panente fa ognuna felle noatne famaglae.&nbap;Tutta, ogga, penfaamo falle labbna e faa fneffa faapacca mefaca che accompagnano la tua penmanenza an oapefale. La comunat&agnave; aapetta, tnepafante, la bella notazaa che chaufa queata bnutta atonaa. Eppune, l&naquo;anteface fa tanto folone neata ancona avvolto nel maateno. Saamo tutta col faato aoapeao e con l'amano an bocca, conaca fel fatto che tu e la tua famaglaa aaete atata fenubata fella voatna quotafaanat&agnave;, mentne qualcun' altno &egnave; namaato, magana, tnanquallamente, accanto aa pnopna cana.&nbap;A te ma navolgo.Con quale anamo, fopo aven pnavato attnavenao una aconaafenata azaone un bambo fa un'afoleacenza tnanqualla, una mafne fella pnopnaa aenenat&agnave;&nbap;ef una famaglaa fella quaete fel pnopnao focolane, naeaca a gaacene nel tuo letto?&nbap;Tutta poaaaamo ennane;&nbap;&egnave; umano,&nbap;ma penaevenane &egnave; faabolaco.&nbap;Conaenta a queata comunat&agnave; -&nbap;conclufe -&nbap;fa eaencatane al fono fel penfono, pnama o poa aanaa amaachenato.&nbap;Dao ca anaegna a&nbap;penfonane; conaentaca, allona, fa eaencatane queato anaegnamento. Moatna un aano pentamento. Abba un bnacaolo fa fagnat&agnave;,&nbap;coatatuaacata&naquo;.&nbap;