Risultati immagini per caserta jazz festival

Presso la sala convegni della splendida sede del Consorzio per la tutela della Mozzarella di Bufala Campana, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Caserta Jazz Festival.

Una presentazione particolare, dato il periodo vacanziero, ma caratterizzata da un finale appetitoso e da un gatto; il gatto che troneggia su di una tromba è l’idea del vulcanico Alberto Grant per il logo, che come al solito non smentisce la sua fama facendolo diventare anche un divertente argomento di conversazione. L’ideatore e direttore artistico della manifestazione, Edgardo Ursomando, ha svelato gli ultimi segreti che caratterizzeranno la quattro giorni di jazz e non solo. A cominciare dai presentattori, così come li ha definiti, Piero Grant e Eva Sabelli, due giovani attori che introdurranno i concerti, attraverso delle piccole pillole teatrali che avranno come filo conduttore proprio il jazz, senza però dimenticare di rivestire il ruolo del “bravo presentatore”. Molto simpatici i video trasmessi durante la conferenza stampa, come quello del Sindaco di Caserta Carlo Marino, che ha voluto testimoniare la propria vicinanza alla manifestazione non potendo essere fisicamente presente, e quelli prodotti dagli artisti Joan Chamorro, Gegè Telesforo e Daniele Scannapieco. Il noto musicista Pietro Condorelli, presente alla conferenza, ha invece incantato i presenti con interessanti aneddoti sul mondo del jazz. Particolarmente soddisfatto Angelo Piccirillo, membro del cda del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana, che da buon padrone di casa ha coccolato i presenti offrendo dell’ottima mozzarella, che è convolata a nozze gastronomiche con uno spettacolare spumante di asprinio di Aversa, offerto dalla casa vitivinicola I Borboni. “ Una festa della musica, una festa del jazz!” afferma Edgardo Ursomando “ Insieme con Gennaro Vitiello è quello che ci proponiamo. Questa non è chiaramente un’operazione commerciale considerato il costo esiguo del biglietto di ingresso (5€ ndr), ma piuttosto un’operazione culturale portata avanti in maniera corale. Uno sforzo collettivo che si spera si concretizzi in una bella manifestazione che ponga le basi per successive edizioni. Grazie ad un cartellone di qualità con artisti internazionali, un jazz di piacevole ascolto e la convivialità dell’Aperjazz, speriamo di accattivarci anche quel pubblico che non è appassionato del genere. Sarà una bella festa, veniteci a trovare!” Il Caserta Jazz Festival si terrà a P.zza Matteotti nei giorni 7,8,10 e 11 settembre, inizio concerti ore 21.00, ma dalle ore 20.00 sarà possibile partecipare all’Aperjazz compreso nel costo del biglietto.