Risultati immagini per settimana mondiale del glaucoma

Il glaucoma è una malattia oculare che colpisce oltre 55 milioni di persone nel mondo, causando una cecità ireversibile, ma spesso i danni  che provoca sono evitabili, per questo la Unione Italiana dei Ciechi edegli Ipovedenti (U.I.C.I.) di Caserta e l'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (I.A.P.B.); in occasione della settimana mondiale del glaucoma, organizzano per sabato 18 marzo 2017 una giornata all'insegna della tutela della vista.

Tutti a Caserta, nello spazio antistante largo San Sebastiano piazza Dante per effettuare nella unità mobile oftalmica check-up oculistici gratuiti dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, perchè l'U.I.C.I. ti da un'occhiata!.

Il glaucoma, è una malattia oculare che, se non diagnosticata e trattata per tempo – può causare il restringimento del campo visivo sino all’ipovisione e alla cecità, generalmente a causa di una pressione oculare troppo alta.In Italia sono circa un milione di cittadini colpiti dalla malattia,ma una persona su due non lo sa, per questo è importante andare dall’oculista regolarmente, per misurare la pressione oculare, poichèessa può progredire inizialmente senza dare sintomi.
Il presidente U.I.C.I. l'avv. Cannavale Giulia spiega: "se tutti ci sottoponessimo a visite oculistiche in maniera costante, con una
diagnosi tempestiva, questi danni visivi si potrebbero evitare nella maggior parte dei casi, per questo, tutti i cittadini del territorio
sono invitati a non mancare all'appuntamento. La migliore ricetta? L’informazione e la prevenzione! Per questo motivo l'U.I.C.I., da anni si impegna con la I.A.P.B. e le altre partner nella diffusione di una sana cultura della tutela della vista".
A questo evento importante, sarà presente anche la sezione casertana dell'Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi, la quale grazie ai propri volontari si occuperà della distribuzione di opuscoli informativi presso il gazebo in piazza.
Ulteriore ed importante collaborazione sarà anche quelladell'Associazione Nazionale Prevenzione della Vista (A.N.PREVi.); che non solo mette a disposizione l'unità mobile, bensì anche i propri professionisti nelle attività di screening.