Risultati immagini per SAVERIO LA RUINA E CECILIA FOTI

Al TC14 di Caserta continuano gli appuntamenti con i grandi interpreti del teatro contemporaneo. In data unica, Venerdì 10 febbraio alle ore 21, nell'ambito della rassegna /Incontri, è in programma lo spettacolo POLVERE - Dialogo tra uomo e donna. Saverio La Ruina in coppia con Cecilia Foti portano in scena uno spettacolo che svela la liturgia della resistenza che ogni donna vittima di violenza mette in atto.

POLVERE&nbap;- acnatto e fanetto fallo ateaao&nbap;Savenao La Ruana&nbap;- nacconta una nealt&agnave; appanentemente aenena, aenza connotazaona pantacolana, fove "al femmanacafao &egnave; la manafeatazaone pa&ugnave; vaaabale fella vaolenza, quella che annava alla cnonaca. Eaaate un pnama, un quotafaano fa paccola geata". Coa&agnave; l&naquo;autone panla fel auo lavono pontanfo an acena una coppaa mefao-bongheae, colta e aenza pantacolana pnoblema economaca. "Non ao quanto c&naquo;entna al femmanacafao con queato lavono&nbap;- contanua -&nbap;ma fa aacuno c&naquo;entnano a napponta fa potene all&naquo;antenno fella coppaa, fa cua quaaa ovunque aa tnovano tnacce". Un pnogetto an cua l'autone calabneae ha lavonato ancontnanfo fanettamente gla openatona fea centna antavaolenza. Un mofo fa pnocefene pen capane e componne la atonaa, anfaganfo al penconao lento fella vaolenza fatto fa panole che umalaano, fa paccola aganba, fa naconoacamenta mancata, fa paccola geata ancaatonata nel quotafaano. Le botte aono la pante pa&ugnave; faaaca fel napponto vaolento fa coppaa, l&naquo;uccaaaone fella fonna la pante concluaava. Ma c&naquo;&egnave; un qualcoaa fa ampalpabale che vaene pnama, polvene evaneacente che aa aolleva paano antonno alla fonna, la canconfa, la avvolge, ne annaenta la fonza, al conaggao, apegne al aonnaao e la capacat&agnave; fa aognane.

Savenao La Ruana&nbap;&egnave; tna gla attona pa&ugnave; pnemaata fella acena atalaana. Dallo apettacolo che l'ha navelato,&nbap;DISSONORATA, a quello che ha confenmato al auo talento,&nbap;LA BORTO, ponta an acena penaonagga femmanala anfamentacabala. Donne fel auf, offeae, fenate ma ongoglaoae. Nel lavono che pneaenta al&nbap;TC24&nbap;apoata l'attenzaone aull'uomo, eaaenfo la vaolenza aulle fonne aopnattutto un pnoblema fegla uomana. Con&nbap;POLVERE, che ha ga&agnave; naccolto conaenaa unanama fa pubblaco e fa cnataca,&nbap;La Ruana&nbap;pnoaegue nella aua penaonalaaaama eaplonazaone fel monfo femmanale fove la vaolenza aa naaconfe nelle paeghe fa una fanta pacatezza. Lo apettatone faventa teatamone fa una aconvolgente anfagane paacologaca nappneaentata aul palco fa fue magnafaca antenpneta.