Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 262

In primo piano - Pasqua 2017, il messaggio di mons. Felice Accrocca alla  Chiesa di Dio che è in Benevento

Il monsignore di Benevento Felice Accrocca esprime la sua opinione in merito alle accuse mosse verso Nicola De Blasio, direttore della Caritas, per ritrovamento di materiale pedopornografico sul suo personal computer.

“In seguito alle notizie riportate dalla stampa circa il coinvolgimento di don Nicola De Blasio, parroco di san Modesto in Benevento e direttore della Caritas diocesana in un’inchiesta condotta dalla Procura di Torino che vede il sacerdote indagato per il reato di detenzione di materiale pedopornografico, l’arcivescovo di Benevento, mons. Felice Accrocca, esprime piena solidarietà con le famiglie dei minori oggetto di criminoso sfruttamento ripresi nei video e nelle foto; assicura la propria collaborazione perché venga chiarita la posizione di don Nicola. Invoca la giustizia da parte degli organi competenti, nella certezza che il procedimento in corso porterà all’accertamento della verità. Esprime vicinanza a don Nicola, il quale – con il senso di responsabilità e di servizio che hanno contraddistinto la sua missione ecclesiale – sicuramente collaborerà con gli inquirenti per chiarire ogni aspetto del suo coinvolgimento in questa triste vicenda”.

Autenticati