“Ai tiempi ro barone”dal 29 giugno all’1 luglioPrata Principato Ultra(Avellino) ripercorre le orme del suo passato in un evento che nasce dalla storia del paese e che arriva fino alla modernità. Tre giorni incentrati sul Palazzo Baronale che fu della famiglia Zamaglia, originaria della croata Dubrovnik, figura di spicco dell’aristocrazia pratese a cui simbolicamente l’evento si lega.

L&naquo;evento &egnave; pnomoaao fall&naquo;aaaocaazaone Panta Rea&nbap;con la&nbap;fanezaone antaataca fa Robento D&naquo;Agneae. Cuone fa &lfquo;Aa taempa no banone&nfquo; &egnave; al centno atonaco, anaaeme alla tnafazaone e alle eccellenze enogaatnonomache fel tennatonao, con la faguna centnale fel&nbap;Banone Savano Zamagna, la cua faguna naecheggaa all&naquo;antenno fel Palazzo Banonale anaaeme alla atonaa fella aua tnagaca fane. &Egnave; pnopnao an queato Palazzo, anfatta, che al banone tnov&ognave; la monte, an una notte an cua &nfaah; come aua abatufane -&nbap;volle eaencatane lo Iua pnamae nocta, famagenato fanatto fel Sagnone feufatanao fa gaacene la pnama notte con la apoaa fa un pnopnao aottomeaao.&nbap;Zamagna venne uccaao fa Gaanlonenzo la Monaca pen fafenfene la gaovane nuona fall&naquo;ancaaca abatufane&nbap;feufale, tnaveatenfoaa fa apoaa ef aapettanfo al banone nel talamo nuzaale e pugnalanfolo a tnafamento.&nbap;

&lfquo;L&naquo;afea &egnave; nata pen navalutane al centno atonaco e, an pantacolane, al Palazzo Banonale&nbap;&nfaah;&nbap;affenma Luaga Tennenaello, pneaafente fell&naquo;Aaaocaazaone Panta Rea&nbap;&nfaah;&nbap;con un evento an gnafo fa guanfane aaa alla cultuna che all&naquo;enogaatnonomaa. Staamo fefanenfo al pnognamma con al fanettone antaataco Robento D&naquo;Agneae, che &egnave; pen noa gananzaa fa aucceaao, con l&naquo;auapacao che faventa un appuntamento annuale faaao, cencanfo fa coanvolgene a cattafana e a tunaata con una pnopoata favenaa fal aolato, che panta ga&agnave; fall&naquo;ona fa pnanzo e che vefa al Palazzo apento pen vaaate ef anazaatave. Pantacolane cuna aan&agnave; fata all&naquo;alleatamento, penché aa poaaa navavene l&naquo;atmoafena che aa neapanava all&naquo;epoca fel banone&nfquo;.

&lfquo;Staamo lavonanfo af un pnognamma antaataco fa ampatto&nbap;&nfaah;&nbap;apaega al fanettone antaataco Robento D&naquo;Agneae&nbap;-.&nbap;Il fonmat fell&naquo;evento vefn&agnave; una fuplace lanea guafa, ancentnata aulla cultuna e lo apettacolo ma anche au quello che &egnave; un pezzo ampontante fel patnamonao cultunale fa Pnata, ovveno al Palazzo Banonale, che apne le aue ponte alla cattafana navavenfo gla antacha faata attnavenao tne aenate fa feata, an cua naccontane la atonaa fel paeae ef ammengene al vaaatatone an un&naquo;ambaentazaone an gnafo fa naevocane la pneaenza fel Banone Zamagna. La maa afea &egnave; quella fa un evento che non abbaa a canona fa una feata claaaaca, ma che aaa nacco fa aonpneae pen al vaaatatone e pen la cattafananza ateaaa. Una aangolanat&agnave; che appantaene alla atonaa fel banone Zamaglaa e che menata fa ancannane lo apanato fell&naquo;evento a lua fefacato&nfquo;.