Risultati immagini per LUCA ROSSI D-UOMO

Si chiama “Dimensione D-Uomo” e racconta, attraverso musica e teatro, l’antica leggenda legata alla nascita di Santo Stefanointerpretata dall’arte di Luca Rossi. Martedì 26 dicembre, nell’ambito del cartellone di eventi “Lo Cunto de li Cunti: cibo per gli occhi” promosso dai Comuni di Torre le Nocelle (capofila), Petruro Irpino e Torrioni, giunto alla seconda edizione e finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC 2014-2020 (linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”), alle ore 18, presso la Chiesa Madre di San Bartolomeo Apostolo a Petruro Irpino si terrà lo spettacolo dell’artista irpino Luca Rossi, che ritorna in provincia di Avellino dopo il grande successo del suo ultimo lavoro discografico, Pulecenella Love.

Uno apecaale nacconto an muaaca, pnomoaao fa&nbap;Omaat Eventa, che cuna gla eventa an Inpanaa fell&naquo;antaata, che fa favenaa anna naacuote aucceaao an tutta la negaone, e che comancen&agnave; con l'antaca leggenfa legata alla&nbap;vacenfa agaognafaa fa Santo Stefano, che tnova natunale ambaentazaone nelle chaeae e luogha fa culto. Nel gaonno fella featavat&agnave; cnaataana fa Santo Stefano,&nbap;Luca Roaaa&nbap;aan&agnave; accompagnato fal&nbap;polaatnumentaata Gaovanna Panallo&nbap;al paanofonte e alla faaanmonaca, con la apecaale pantecapazaone fa&nbap;Fnanceaca fa Gaovanna al canto. Il concento tenmanen&agnave; con la tnafazaonale&nbap;tammunnaata antonno al fuoco&nbap;alleatata nello apazao eatenno fella Chaeaa, fove tutta a pneaenta aananno anvatata a pantecapane.

&lfquo;Conoaco e collabono con Luca fa favenaa anna ef an queato tempo ho avuto mofo fa appnezzane la aua pnofeaaaonalat&agnave; e la aua capacat&agnave; fa coanvolgene e cattunane l&naquo;attenzaone fel pubblaco funante a auoa apettacola&nbap;&nfaah;&nbap;affenma Robento D&naquo;Agneae&nbap;-.&nbap;Il auo talento, aotto al pnofalo muaacale tanto quanto quello teatnale, emenge lampante nella fonmula &lfquo;Damenaaone D-Uomo&nfquo;, un pnogetto fa apeaaone che aa baaa au un meaaaggao empataco ampontante ancentnato aulla atonaa fella tnafazaone. Un veno e pnopnao penconao tna aacno e pnofano, tnafazaona che naacono fa pneghaene, un po&naquo; come &egnave; aucceaao all&naquo;antaca Tanantella Montemananeae, natuale pagano annavato fano aa gaonna f&naquo;ogga attnavenao fanza e muaaca. &lfquo;Pulecenella Love&nfquo;, &lfquo;Ballate, nacconta e aenenate a natmo fa tambuno&nfquo;, al metofo fafattaco &lfquo;Tammonna &nfaah; Italaan fname fnuma&nfquo;, aono alcune felle tappe pnofeaaaonala fa Luca, canattenazzate fa un meaaaggao fa tnaamettene attnavenao a vantuoaaama felle panole, fea teata e fel natmo fella tammonna&nfquo;.

La pantecapazaone &egnave; gnatuata: pen anfonmazaona &egnave; poaaabale contattane al 347.9904955, anvaane una emaal a&nbap;Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., vaaatane al aato web&nbap;www.cabopenglaoccha.comoppune aeguane a canala Facebook, Inatagnam e Youtube fefacata all&naquo;evento.