Risultati immagini per CANILE LAGER DOMICELLA

Presso l’aula penale del tribunale di Avellino – si legge nella nota dell’Associazione A.n.p.a.n.a. – è stata emessa la sentenza contro i gestori della Società Cooperativa Pet Village di Domicella adibita a ricovero dei cani randagi che fu posta sotto sequestro dalla task force del Ministero della Salute e dai Nas nell’ottobre del 2012.

Le pessime condizioni in cui erano detenuti gli animali furono denunciate da diversi volontari e associazioni animaliste e dalle persone del posto, i gravi fatti ebbero una eco nazionale. Oggi il giudice ha condannato i due gestori ed il medico veterinario del canile per il reato di cui all’art. 727 c.p., per detenzione di animali incompatibile con la loro natura alla pena pecuniaria di euro 5.000 + le spese processuali i 2 gestori e alla pena pecuniaria di euro 2.500 + spese processuali al medico veterinario.

Inoltre ha disposto il risarcimento di euro 2.000 alla associazione A.n.p.a.n.a.(Associazione nazionale protezione animali natura ambiente) come parte civile.

“Come associazione non gioiamo per la sentenza – si legge nella nota dell’Associazione – perché il dolore che è stato inflitto agli animali non può essere quantificato in una somma di denaro; quella di oggi rappresenta una piccolissima parte di giustizia solo perché ha condannato dei colpevoli, ma c’è ancora troppa ingiustizia intorno al business dei canili, c’è poca sensibilità e troppa indifferenza verso le problematiche degli animali.

Noi come A.n.p.a.n.a. abbiamo seguito tutta la vicenda e la sentenza di oggi ci spinge ancora di più nell’impegnarci a difendere i diritti degli animali, a tutelarli ed a proteggerli da ogni forma l’illegalità.

Il malaffare dei canili dovrebbe coinvolgere tutti, non solo gli animalisti, ma soprattutto i sindaci ed i cittadini, perché è un problema che tocca anche la collettività.”