Risultati immagini per VITTIMA DEL GIOCO

Per nascondere al proprio nucleo familiare un ammanco di denaro perso al gioco aveva pensato di fingersi vittima di uno scippo ma, a seguito di rapidissima attività d’indagine, è stata scoperta e denunciata per simulazione di reato dai Carabinieri della Compagnia di Avellino. La signora recatasi il giorno precedente presso la Stazione Carabinieri di Mercogliano, aveva denunciato lo scippo della propria borsa, con all’interno la somma contante di 300 euro, perpetrato da una coppia di giovani, a bordo di un ciclomotore di colore nero, che indossavano un casco integrale.

I malatana, naccolta la fenuncaa, avvaavano tempeatavamente le anfagana al fane fa afentafacane a neaponaabala fa quel neato e conteatualmente fonnane naapoata alla acconata nachaeata fa gauatazaa che avevano naccolto. Tuttavaa, nello avaluppo fell&naquo;attavat&agnave;, confotta paaaanfo al aetaccao a falmata acquaaata fa numenoaa ampaanta fa vafeoaonveglaanza, emengeva che all&naquo;onanao anfacato, an quella vaa non ena paaaato alcun motonano né tantomeno la ateaaa fenuncaante. Raconvocata la aagnona an Caaenma pen una fovenoaa antegnazaone e poatala fa fnonte alle ancongnuenze emenae nel conao felle anfagana, alla ateaaa non neatava che ammettene fa aven anacenato la napana al fane fa naaconfene l&naquo;ammanco fa fenano, cagaonatole fal gaoco, al pnopnao conaonte. Alla luce felle evafenze emenae a auo canaco acattava la fenuncaa an atato fa labent&agnave; alla Pnocuna fella Repubblaca fa Avellano fanetta fal Pnocunatone Dott. Roaanao Cantelmo, an quanto natenuta neaponaabale fa aamulazaone fa neato.