Un particolare “incontro culturale” è quello proposto per Domenica 28 Gennaio, un percorso che concilierà storia, arte, emozioni.

L’incontro si terrà presso Villa Pignatelli, una delle ville storiche più eleganti di Napoli, autentico esempio, dal punto di vista architettonico, del Neoclassicismo presente a Napoli. Una villa che si pone ancora come una vera e propria casa-museo che racconta la propria storia attraverso il mobilio, attraverso le decorazioni pittoriche e scultoree e attraverso le “regole” di etichetta.

L’incontro, però, condurrà alla conoscenza di un “mondo fantastico” attraverso la Mostra fotografica Darren Almond.

​Darren Almond è tra gli artisti più interessanti del panorama dell’arte inglese e che ha segnato, con le sue peripezie, gli ultimi decenni della scena internazionale. Nella sua produzione, c’è una ricerca di un altrove  fantastico in cui fanno da perno centrale la qualità della luce e la dissolvenza dei luoghi che possono alludere alle visioni della temperie culturale romantica ottocentesca.

Gli spazi di Almond sono immensi e sembrano non subire l’inesorabile trascorrere del tempo, dove è totalmente assente la presenza umana o ciò che l’uomo ha costruito, e che trasmettono un’ eccezionale forza evocativa. Alti picchi di montagne immersi nelle nubi si alternano a cupe e profonde valli rigogliose di vegetazione, malinconiche lande desolate a baratri esalanti vapori, fiumi come serpenti luminosi, increspati di luce, all’immensità dei ghiacci polari.

​La visita si snoderà attraverso questi passaggi visivi che si riveleranno anche emozionali. Emozioni che si concilieranno, ancora una volta con il quotidiano del passato analizzando il Museo delle Carrozze presente nella villa e che farà rivivere quel passaggio dal “come si viaggiava un tempo” al “come si viaggia ora”.